Roma, l’auto tocca il guardrail e si ribalta: Charlotte Mannarino, 24 anni, vola via

0
141
Fonti ed evidenze: Repubblica, Messaggero

Ennesima tragedia sulle strade del nostro Paese. Una giovane di 24 anni ha fatto un volo di diversi metri dopo aver perso il controllo della sua auto.

Gravissimo incidente ad Ardea, Roma. Una ragazza di 24 anni – Charlotte Mannarino – ha perso il controllo della sua automobile per ragioni ancora da accertare. Il veicolo si è ribaltato sbalzando fuori la giovane.

Charlotte, dopo aver perso il controllo della sua Matiz, ha invaso la corsia opposta ed è finita contro il guardrail. Nell’impatto la parte anteriore della Matiz si è agganciata alla lamiera della barriera lanciando l’auto in aria che dopo una rotazione di 360 gradi è atterrata nel campo a ridosso della strada, con le ruote a terra. Durante il volo la portiera del conducente si è aperta e la 24enne è stata viene sbalzata fuori dall’abitacolo, finendo sull’asfalto. Il sinistro si è verificato intorno alle 7 del mattino. A lanciare l’allarme sono stati alcuni passanti che hanno immediatamente chiamato i soccorsi. Quando i medici del 118 sono arrivati in via Pratica di Mare, hanno trovato la giovane stesa a terra e la Matiz a metri di distanza, al di là del guardrail. Le condizioni della ragazza sono apparse subito molto gravi. La 24enne è stata portata prima al Pronto Soccorso della clinica Sant’Anna a Pomezia dove i medici l’hanno stabilizzata. Poi è stata  trasferita a Roma all’ospedale San Camillo dove si trova tutt’ora ricoverata in condizioni disperate.

La Polizia locale di Ardea ha effettuato i rilievi per cercare di ricostruire le esatte dinamiche dell’incidente e capire come mai la ragazza abbia perso all’improvviso il controllo del veicolo. Saranno fondamentali per gli agenti i filmati delle telecamere di videosorveglianza del Comune che hanno ripreso l’impatto. Dalle prime ricostruzioni pare che Charlotte stesse percorrendo via Pratica di Mare in direzione Pomezia quando, a pochi metri da largo Udine, ha perso il controllo della sua Matiz. Si ipotizza che un ruolo determinante lo abbia avuto l’asfalto reso viscido dalla pioggia che in quel momento cadeva fitta. L’utilitaria di Charlotte ha poi invaso la corsia opposta, colpendo prima il palo della segnaletica verticale e finendo contro il guardrail che separa la strada da una distesa di campi. Questo incidente che potrebbe rivelarsi fatale per la ragazza ha riacceso una polemica che va avanti da anni: la pericolosità di via Pratica di Mare, un’arteria con un’unica carreggiata a due corsie di marcia. Roma è spesso teatro di sinistri fatali: poco tempo fa, in Foro Italico, a perdere la vita due amiche ventenni, Giorgia Arduini e Beatrice Funariu.