Margherita muore e per Fabio il dolore è insopportabile: un malore fatale dopo l’ultimo addio

0
146
Fonti ed evidenze: Fanpage, Messaggero

La perdita della sua amata Margherita era un dolore troppo forte da sopportare. Fabio Pareti l’ha raggiunta appena quattro giorni dopo.

Il 17 giugno, a seguito di una lunga malattia, si è spenta Margherita Iannili. La donna aveva 46anni e da diverso tempo stava con Fabio Pareti, di anni 56. Di ritorno dalla cremazione del corpo di Margherita, Fabio l’ha raggiunta.

La triste vicenda è avvenuta all’Argentario, in provincia di Grosseto in Toscana. Il cuore di Fabio non ce l’ha fatta: dopo quattro giorni dalla perdita di Margherita, un malore ha stroncato sul colpo il 56enne. Margherita Iannilli e Fabio Pareti stavano insieme da tempo. Una storia d’amore andata avanti per anni fino a quando l’improvvisa morte della donna ha gettato il compagno nello sconforto. Solo qualche giorno prima dell’infarto, l’uomo  aveva deciso di continuare a utilizzare il profilo di coppia su Facebook per rendere omaggio a Margie, come era solito chiamarla.I due avevano avuto una bambina che ora, purtroppo, è rimasta orfana di entrambi i genitori.  Dopo il decesso di Margherita, Fabio aveva pubblicato questo post sui social: “Questo profilo non verrà chiuso. Logicamente chi scriverà sarà solo Fabio ora. Fabio che è sempre stato poco social, ma che grazie a lei è anche un po’ cambiato. Qualcuno penserà che chi muore non legge Facebook (e ha ragione). Per altri può sembrare pesante e angosciante. I più intelligenti capiranno, magari anche non condividendo. Sinceramente mi importa poco, io vado avanti per la mia strada, anzi per la sua”. 

Familiari e amici sono rimasti sconvolti da questa duplice perdita avvenuta in meno di una settimana. Anche il sindaco di Monte Argentario, Franco Borghini, ha voluto ricordare la coppia che in paese tutti conoscevano: “Sono profondamente colpito e addolorato  la morte di Fabio quattro giorni dopo quella di Margherita non può che suscitare forti emozioni e particolari riflessioni. Professionista affermato  che lascia in tutti noi un vuoto incolmabile. Ai suoi genitori, ai suoi figli e a suo fratello Marco che, come dipendente del nostro Comune, ha con me quotidiani rapporti, vanno le mie più sentite condoglianze e la partecipazione sincera al loro dolore”. Sono, invece, morti insieme Silvia Ruscelli e Ugo Beltrami:la coppia era in viaggio, in sella alla loro adorata moto,per andare al concerto del loro idolo, Vasco Rossi. Li hanno trovati senza vita abbracciati sull’asfalto.

 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui