Maria, 17 anni, in ospedale per un mal di gola: dopo poche ore muore

0
256
Fonti ed evidenze: Giornale, Today

Una morte su cui fare chiarezza quella della 17enne di Perugia. La ragazzina era entrata in ospedale per un banale mal di gola.

Una ragazzina di 17 anni è morta a breve distanza dal ricovero presso l’ospedale Santa Maria della Misericordia di Perugia. Il padre chiede venga fatta chiarezza visto che la figlia accusava solo un banale mal di gola quando è stata ricoverata.

ANSA/EMANUELE VALERI

La famiglia, domenica 27 marzo, aveva accompagnato la giovane in ospedale. I genitori non potevano nemmeno lontanamente immaginare che varcata la porta del nosocomio umbro Maria Elia non sarebbe più tornata a casa: l’adolescente  aveva solo mal di gola e qualche linea di febbre. Ma, a quanto pare, le sue condizioni sono precipitate e i medici hanno dovuto intubarla: 36 ore dopo la ragazza non c’era più. Gennaro Elia, il padre della vittima, sul suo profilo Facebook ha lanciato il suo appello disperato: “Voglio la verità, mia figlia aveva solo mal di gola, era negativa al Covid, aveva completato il ciclo vaccinale e, soprattutto non aveva malattie pregresse”, ha specificato l’uomo. Dall’ospedale si sono premurati di assicurare che alla  alla giovane paziente sono state garantite tutte le cure necessarie. Nel frattempo la Procura ha aperto un fascicolo per omicidio colposo contro ignoti disponendo l’autopsia della salma per accertare le cause del decesso.

I genitori hanno avviato una raccolta fondi sulla piattaforma Eppela.com per poter sostenere le spese legali necessarie a portare avanti la causa contro l’azienda sanitaria perugina. Nell’appello lanciato sui social, si legge: “L’entusiasmo e i sogni di Maria si sono spenti domenica 27 marzo… Travolti da questa tragedia che si è consumata in meno di due giorni, i genitori non puntano il dito contro nessuno ma vogliono capire cosa ha provocato la morte della loro figlia…”. Quello della giovanissima Maria Elia non è purtroppo l’unico caso di questo tipo: giovanissimi deceduti per cause ignote in ospedale. Qualche mese fa, a Reggio Emilia, un bimbo di tre anni,  portato dalla mamma per una banale perdita di sangue dal naso, è deceduto pochi giorni dopo il ricovero. Anche in quel caso i medici non hanno saputo spiegare alla famiglia cosa sia successo

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui