Orchidea: quando e come si fa il rinvaso

0
144

Orchidea: tutto quello che c’è da sapere sul rinvaso di questa pianta. Scopriamo il momento più adatto ed il modo corretto per farlo.

Orchidea: quando e come si fa il rinvaso
Orchidea: come fare il rinvaso e quando è il momento più adatto? (Pexels)

Chi non ha mai regalato un’orchidea in segno di buon augurio per l’inaugurazione di una nuova casa o come “present” per qualsiasi altra occasione? Le orchidee sono delle bellissime piante apprezzatissime dalle donne, che presentano dei fiori di varie colorazioni dai toni vivaci, nonostante necessitino di molte attenzioni.

LEGGI ANCHE —> Piante aromatiche: da loro potrebbe arrivare una terapia per i tumori, ecco lo studio

Quando si parla di rinvaso, gli amanti delle piante e del giardinaggio lo sanno molto bene, si tratta sempre di un tema abbastanza delicato. Quello dell’orchidea, in special modo, richiede un impegno costante e particolare. Chi ha un’orchidea sa bene che ha bisogno di molta luce e non troppa acqua. Seppur con tutti gli accorgimenti del caso capita che non faccia più fiori. Un rinvaso eseguito correttamente permette che l’orchidea continui a fiorire. Vediamo come fare.

Rinvaso orchidea: come e quando farlo

Orchidea: quando e come si fa il rinvaso
È sempre meglio utilizzare un vaso di vetro trasparente per le orchidee (Pixabay)

Come? per rinvasare un’orchidea occorre annaffiare un po’ la pianta poco prima di estrarla delicatamente dal proprio vaso evitando così di danneggiare le radici. Con l’aiuto di forbici (sterilizzate) procedere con la potatura eliminando le radici morte e quelle secche.

LEGGI ANCHE —> Piante e bulbi: cosa mettere ora per avere un 2022 super colorato e fiorito

Procedere posizionando l’orchidea nuovamente al centro del vaso stando attenti sempre alle radici della pianta ed inserire, senza pressare troppo, della nuova terra. Se le radici sono bagnate evitate di annaffiarla, al contrario annaffiatela subito dopo il rinvaso. Le orchidee ricordate che necessitano di molta luce, quindi, utilizzate vasi di vetro trasparenti così potrete osservarne meglio anche lo stato.

Quando? Rinvasare terminata la fioritura se:

  • sono presenti parassiti
  • le radici stanno marcendo e le foglie appaiono molli
  • la pianta risulta più grande del vaso dov’è contenuta