Martina, una ragazzina di 14 anni, ha la febbre a 41, finisce intubata: “La gente è ignorante, pagano i bambini”, dice la madre

0
729
Fonti ed evidenze: Ministero della Salute, Fanpage, Resto del Carlino

La voce di una mamma si scaglia contro chi, essendo vaccinato contro il Covid, si sente ormai protetto dal rischio di contrarre e contagiare.

Getty Immages/Andrea Campenau

Il Ministero della Salute informa che nelle ultime ventiquattro ore i casi totali di Covid sono saliti di 8569 unità. Da ieri 67 morti e 4569 guariti. I casi attualmente positivi salgono a 102.098, +130 rispetto a ieri. Salgono anche i ricoveri: 3509, +62 mentre in terapia intensiva 422 assistiti, -1 da ieri.

Covid: Martina, 14 anni, lotta tra la vita e la morte

Nei giorni scorsi una farmacista di Bergamo, figlia di un uomo morto con il Covid, si è scagliata contro chi rifiuta il vaccino e fa il tampone per ottenere il green Pass per lavorare. La dottoressa ha dichiarato: “Devono capire che senza il vaccino si muore”. Oggi una mamma di Ancona, di contro, vuole ricordare a tutti i vaccinati di non abbassare la guardia perché anche dopo due dosi si può comunque contrarre il virus e trasmetterlo ad altri. E’ la mamma di Martina, una 14enne ricoverata in terapia intensiva all’ospedale Salesi. La ragazzina è intubata e da giorni lotta tra la vita e la morte. La madre – intervistata dal Resto del Carlino – ha spiegato: “L’ha contratto da amichetti di scuola. Quando eravamo in ospedale abbiamo saputo che altri bambini erano positivi… Ha avuto il picco di febbre a 41 e l’ho portata in ospedale. Da lì ha scoperto di avere il Covid”.

La 14enne è nata con una sindrome genetica rarissima. Due anni fa era stata sottoposta a trapianto di reni e la scorsa estate era stata ricoverata due mesi all’ospedale di Padova a causa di un rigetto del rene trapiantato. martina, pertanto, fa parte dei soggetti immunodepressi fortemente a rischio.  La donna, distrutta per il timore di perdere la sua bambina, ci tiene a ricordare a tutti quanto sia mostruoso il Covid. Ma, in particolare ci tiene a ricordare anche a chi è già vaccinato di non abbassare la guardia perché, in ogni caso, ci si può infettare e si possono contagiare altre persone: “La gente ignorante spero che capirà che il Covid esiste e che è un mostro che ti può distruggere. Soprattutto chi è vaccinato deve capire che non bisogna abbassare la guardia che bisogna rispettare lo stesso le regole e non credere che perché si e vaccinati si è esonerati da prendere questo mostro di Covid che ora sta colpendo soprattutto i bimbi. Questa cosa ci fa capire che gli adulti stanno abbassando la guardia e i bimbi poi pagano le conseguenze”. 

In effetti uno dei problemi che si stanno verificando è questo: chi ottiene il Green Pass dopo le due dosi di vaccino, poi non è tenuto ad effettuare un tampone per andare a lavoro piuttosto che al ristorante, al cinema o in palestra. Pertanto un vaccinato potrebbe essere positivo senza saperlo e, di conseguenza, potrebbe infettare altre persone se abbassa la guardia e non indossa la mascherina o non rispetta il distanziamento. La mamma di Martina, tuttavia, cerca di non perdersi d’animo: “Mia figlia è una bambina che lotta da quando è nata, è una combattente. Vita mia stai lottando lì dentro ma anche stavolta ce la farai.  Figlia mia adorata combatti, non ti arrendere fai vedere chi sei che sei nata guerriera e sbalordisci tutti noi ti aspettiamo tornerai di nuovo a casa tra le mie braccia”.

 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui