Ercolano, due ragazzi fermi in auto davanti ad una casa. Il proprietario li vede e spara

0
269
Fonti ed evidenze: Corriere della Sera, Open

Tragedia a Ercolano, in provincia di Napoli. Un camionista di 53 anni ha sparato a due giovani scambiandoli per ladri.

Si trovavano solo nel posto sbagliato al momento sbagliato. Tullio Pagliaro e Giuseppe Fusella, rispettivamente di 26 e 27 anni, sono morti a Ercolano – Napoli – nella notte tra giovedì 28 e venerdì 29 ottobre. Vittime di una tragedia ancora senza spiegazioni. I due giovani erano in auto, in via Marsiglia, una strada isolata sulle pendici del Vesuvio, quando un camionista di 53 anni, Vincenzo Palumbo, ha aperto il fuoco uccidendoli. Palumbo, è già stato fermato dai Carabinieri e in queste ore interrogato dal pm. Si ipotizza che il 53enne possa aver scambiato i due ragazzi per due ladri anche se Tullio e Giovanni erano fermi in auto e non sembra che avessero un atteggiamento aggressivo.

Al duplice omicidio, avvenuto intorno all’una di notte, non hanno assistito testimoni. Le persone che abitano nelle case vicine hanno sentito gli spari e all’inizio, come accade spesso, hanno pensato che si trattasse di fuochi d’artificio.  Gli accertamenti sono in corso e finora nessuna notizia viene fatta trapelare. La morte di Tullio e Giuseppe, che lavoravano nel mercato dei fiori di Ercolano, ha sconvolto la città. A detta di tutti erano due bravi ragazzi, entrambi incensurati. Tullio era molto conosciuto perché il padre, Oreste, gestisce una piccola azienda in via Benedetto Cozzolino, che produce e vende vasi e porcellane. Le salme dei due giovani sono state portate all’istituto di medicina legale del Policlinico per l’autopsia.
L’auto dei due ragazzi era ferma davanti alla villetta di Palumbo. L’uomo, forse temendo fossero lì per introdursi nella sua proprietà,  è sceso instrada armato di pistola, si è posizionato di fronte all’automobile e ha esploso sei colpi che hanno centrato i due giovani alla testa non lasciando scampo. A chiamare i Carabinieri è stato proprio il camionista spiegando di aver sparato a due ladri. Un vicino di casa ha raccontato che il 53enne aveva di recente subito un furto e, per questo, potrebbe aver supposto si trattasse di un altro episodio simile.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui