Il fratello indica ai Carabinieri dove trovare il corpo di Lucrezia. E dice di averla uccisa lui

0
151

Ha indicato il luogo dove avrebbero trovato il corpo ed ha detto di essere stato lui. Si è conclusa tragicamente la scomparsa di Lucrezia Di Prima.

Familiari che si uccidono tra loro, per una ragione o un’altra. Clamoroso il caso di Benno e, in queste ultime settimane, Laura Ziliani. Solitamente le vittime sono i genitori e spesso per ragioni economiche, rilevanti o futili. Questa volta la mano si è levata tra fratello e sorella. È stata trovata morta Lucrezia Di Prima, la 37enne scomparsa da 24 ore a San Giovanni La Punta, in provincia di Catania. Ieri i familiari ne avevano denunciato la scomparsa. Sembrava potesse risolversi in poche ore, e in un modo meno tragico. L’epilogo è stato confermato dal sindaco del comune etneo: “Purtroppo una tragica notizia – ha scritto sui social Nino Bellia -. Lucrezia è stata ritrovata priva di vita. Sono vicino al dolore immane dei familiari, a nome mio e di tutta la comunità puntese“. A far ritrovare il corpo senza vita della giovane nelle campagne di Nicolosi sarebbe stato stato il fratello più giovane, Giovanni, 22 anni, il quale di  si sarebbe autoaccusato del delitto. Sul posto del ritrovamento con i militari dell’Arma sono presenti il medico legale e il magistrato della Procura di Catania. Non sono state ancora accertate le cause del decesso.

Le ricerche di Lucrezia erano partite ieri, non appena la notizia della scomparsa della ragazza era circolata nel Catanese. Anche il Primo Cittadino aveva condiviso sui social un appello per far tornare la giovane sana e salva dalla famiglia. Ma proprio in famiglia era il problema: a fornire indicazioni ai Carabinieri è stato il fratello. Non sono chiare la cause della morte ma sembra che sulla giovane donna siano state trovate ferite da arma da taglio: tuttavia l’arma del delitto non è ancora stata ritrovata. Il ragazzo è stato condotto in caserma a San Giovanni La Punta e dinanzi ai militari ha detto di averla uccisa. Al momento non si conosce il movente nè lo si intuisce ma si dice che il ragazzo in passato aveva avuto qualche problema. Di quale natura ancora non è chiaro. Alla base del delitto forse una lite, ma al momento sono solo ipotesi.

 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui