Zanardi, un’altra tragedia: la morte giunge improvvisa in ospedale

0
778
Fonti ed evidenze: Fanpage

Lo schianto in moto avvenuto sabato mentre scortava la squadra Obiettivo 3, fondata da Alex Zanardi. Ricoverato in ospedale per due giorni, Massimo Boscolo, agente di Padova, è morto questa mattina.

Alex Zanardi

Si stavano dirigendo verso una gara ciclistica dimostrativa di handbike, ad una manifestazione nei pressi di Padova. La squadra Obiettivo 3, fondata come organizzazione no profit da Alex Zanardi nel 2016, era scortata dagli agenti dei vigili urbani del corpo di Padova. Tra loro, Massimo Boscolo, 34 anni, in sella alla sua moto. Attorno alle 10:00 lo schianto: il 34enne, agente della polizia locale originario di Chioggia, provincia di Venezia, si scontra con una Opel Meriva alla periferia Sud di Padova, in via Romana Aponense, cadendo violentemente a terra. Immediati i soccorsi che l’hanno trasportato d’urgenza all’ospedale di Padova.

Massimo Boscolo ha passato gli ultimi due giorni ricoverato nel reparto di neurochirurgia, attorniamo dai suoi cari e dai suoi colleghi. Purtroppo le condizioni dell’uomo erano gravi e le ferite riportate dall’incidente sono state letali: è morto stamattina, 11 ottobre, dopo essersi aggravato nella notte. A dare l’annuncio ufficiale, l’assessore comunale alla Polizia municipale e il sindaco di Padova Sergio Giordani che esprime un messaggio di cordoglio: “purtroppo l’agente motociclista della nostra Polizia Locale Massimo Boscolo non ce l’ha fatta. È una notizia tragica che mi addolora in maniera profonda. Un ragazzo di rara professionalità che aveva deciso di impegnarsi per gli altri e per tutti i cittadini oggi non c’è più e questo è un lutto grave per tutta la nostra comunità. In queste ore ho sperato con tutto il cuore che potesse esserci un esito diverso ma così non è stato, ora, anche a nome dell’Amministrazione e della città, voglio far sentire alla famiglia, ai suoi cari, ai colleghi e a tutto il corpo di Polizia Locale il calore di una vicinanza autentica. Oggi è un giorno di cordoglio, ma troveremo di certo il modo di ricordare Massimo e il suo sacrificio.” 

Ancora da accertare le dinamiche esatte dell’incidente avvenuto in via Romana Aponense. Indagini anche sul 64enne padovano, al volante della Opel Meriva, attualmente indagato per omicidio stradale. Secondo le prime ricostruzioni, l’agente Boscolo stava facendo la spola tra i gruppi partecipanti all’evento e nel momento in cui si stava rimettendo in testa alla corsa, si è scontrato con l’auto che stava svoltando verso un parcheggio.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE >>> Michael Schumacher: la moglie rivela le sue ultime parole prima dell’incidente

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui