Serena trovata morta nel corridoio di casa, poco dopo lo zio si suicida

0
169
Fonti ed evidenze: Corriere della Sera, TgCom24

Una donna di 37 anni è stata trovata morta nella sua abitazione. Ma nessuno riesce a capire cosa sia accaduto. E, a distanza di poche ore, un parente si è tolto la vita.

 

Dopo i due anziani coniugi trovati a casa propria ormai prossimi allo stato di putrefazione, ecco un altro macabro ritrovamento. Questa volta la vittima si chiamava di Serena Fasan, farmacista e mamma di 37 anni. La donna è stata ritrovata senza vita riversa a terra, in casa sua, a Castelfranco veneto, in provincia di Treviso. A fare la terribile scoperta è stato il compagno della donna, Matteo Piva,  che aveva deciso di rientrare prima casa  per controllare se tutto fosse nella norma in quanto il suocero lo aveva chiamato preoccupato perché la figlia non rispondeva al cellulare. Appena l’uomo ha varcato la soglia dell’abitazione ha trovato il corpo senza vita di Serena:  la farmacista era riversa a terra nel corridoio senza sensi. Il compagno ha subito allertato il 118 ma quando i sanitari del Suem sono giunti sul posto non hanno potuto fare niente  se non accertarne il decesso. Sono stati poi gli stessi sanitari ad allertare le Forze dell’Ordine per are luce sulle cause della morte della 37enne che sono tutt’altro che chiare.

Sulla morte della donna quindi è stata avviata una indagine da parte dei Carabinieri per cercare di ricostruire l’esatta dinamica dei fatti.  Da quanto emerso dai primi accertamenti del medico legale, pare che sul corpo della giovane mamma non vi fossero segni evidenti di violenza e in casa non vi erano segni di effrazione né di furto. Per questo si tenderebbe ad escludere che si sia trattato di omicidio. Tuttavia maggiori certezze in questo senso arriveranno dall’autopsia disposta dal pm per accertare l’esatta causa di morte della farmacista. Serena Fasan era mamma di un bimbo di due anni il quale stava dormendo nell’altra stanza mentre la donna moriva per non si sa bene quale ragione e in quali circostanze.  Esami saranno svolti anche sul cellulare della donna rinvenuto terra a pochi passi da lei come se le fosse scivolato.

A rendere la vicenda ancora più misteriosa si aggiunge l’improvviso suicidio dello zio di Serena, Simone Fasan, di 55 anni. L’uomo si è tolto la vita a poche ore dalla orte della nipote. In un primo momento il 55enne aveva tentato d’impiccarsi in casa ma era stato fermato in tempo dal fratello Mirko. Tuttavia, intenzionato a portare a termine il suo proposito Simone ha raggiunto un ponte e si è gettato di sotto. Per il momento gli inquirenti non hanno trovato alcuna correlazione tra i due decessi.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui