Giù dalla mongolfiera: la passione di Elisa si conclude in una morte assurda

0
57
Fonti ed evidenze: fanpage

Morta per la sua passione più grande, volare in mongolfiera, a soli 40 anni. Elisa si sentiva in pace con il mondo quando era nel cielo.

Elisa Agnoletti facebook
Elisa Agnoletti/Facebook

Una storia molto triste quella di Elisa Agnoletti 40enne romagnola che ha perso la vita durante un volo in mongolfiera con alcuni turisti. La donna stava portando alcuni turisti a fare un tour panoramico di Siena a bordo della mongolfiera, la sua passione più grande, il suo posto felice nel mondo, quando è stata sbalzata via dal veicolo ed è precipitata nel vuoto per decine di metri.

Lo schianto le è purtroppo stato fatale, inutili i soccorsi per la donna. Elisa aveva fatto della sua passione un mestiere, aprendo una compagnia che gestiva a Cesena insieme all’ex marito, chiamata “La Mongolfiera di Iside“. La donna aveva anche un’altra attività a Forlì, un’azienda di macchinette del caffè, ma il suo cuore apparteneva ai cieli. Dopo anni di formazione la donna era diventata pilota esperto di mongolfiere e sul suo sito raccontava questa sua passione scrivendo “per fare il mio primo volo ci sono voluti due anni. E forse questo vi fa capire che volare in mongolfiera non è così semplice, ma vi fa capire anche che è una cosa straordinaria e che devi volerlo fortemente per riuscire a realizzare questo sogno”.

La pagina oltre ad essere una piattaforma per pubblicizzare il suo lavoro e far conoscere il mondo della mongolfiera a più persone, era anche una specie di blog personale in cui la donna condivideva le foto e i video dei suoi voli raccontando a parole le emozioni che quel pallone le regalava. “la mongolfiera è complessa nella sua semplicità. Il vento è un fattore importantissimo, è indicatore di possibilità o meno di volare ed è anche lo strumento che ci guida durante il volo perché decide il nostro percorso” Così scriveva Elisa, parole che ora hanno tutto un altro sapore e che accompagnano la magistratura e l’Agenzia nazionale per la sicurezza del volo nelle indagini. Per ora è stata disposta l’autopsia dal pm e si indaga sulle dinamiche dell’accaduto: la mongolfiera si sarebbe alzata di colpo dopo lo sbarco dei turisti scaraventando a terra la donna. Per ora l’ipotesi è quella di un semplice errore umano. Ogni giorno, o quasi,  qualcuno muore per seguire la sua passione, come è accaduto ad esempio a Eshter Dingley ritrovata poco tempo fa ai piedi del monte che voleva scalare.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui