“Grazie grande guerriero” Angela, di ritorno dalle Olimpiadi di Tokyo, saluta il padre per l’ultima volta

0
275
Fonti ed evidenze: Leggo, il Fatto Quotidiano

Angela Carini, la pugile torna sconfitta dalle Olimpiadi, ma ad attenderla una sfida più grande: la perdita del tanto amato papà Peppe. 

Foto, video e lunghe dediche inondano il profilo della pugile azzurra e atleta delle Fiamme Oro, Angela Carini. La ragazza, classe ’98 è appena tornata da Tokyo, dove ha partecipato per la prima volta ai Giochi Olimpici, perdendo agli ottavi di finale contro l’atleta cinese Chen Nien-chin. Ma le sfide per l’azzurra non finiscono qui: al suo ritorno la notizia più triste, che non può essere paragonata minimamente alla sconfitta subita sul ring, la scomparsa del suo amatissimo papà Giuseppe, per tutti Peppe.

Il triste annuncio arriva dalla Federazione pugilistica italiana. Il presidente e numero uno della Federboxe Flavio D’ambrosi scrive un lungo post su Facebook: “Peppe e Angela hanno lottato insieme, fino alla fine, sul ring della vita.” Continua: “con onore e con la dignità che distingue le persone speciali, Peppe non è mai sceso dal quadrato, contribuendo in modo determinante al sogno di Angela. Peppe è stato un grande uomo ed un grande poliziotto, che, nonostante le difficoltà, ha saputo infondere forza, coraggio e amore ai propri figli, lasciando loro una preziosa eredità di valori e principi che ne illuminerà sempre il percorso.”

Angela Carini con il padre Peppe

 

L’amore che lega padre e figlia è indissolubile, lo si può capire dalle numerose parole che Angela ha dedicato al papà Peppe sul suo profilo Facebook. “Su quel ring sono salita con un pezzo mancante del mio cuore , con una mancanza troppo forte nel mio cammino . Però sono sicura che sarai tanto orgoglioso di me perché ho lottato fino all’ultimo, non è stato mica facile vincermi abbiamo perso con Onore. Siamo guerrieri, siamo lottatori  siamo noi.” È uno dei primi post pubblicati dalla boxeur, il 27 luglio. “Sono scesa dal ring e volevo subito sapere di te, ed era tutto quello che sentivo dentro di me, niente stava andando per il meglio, situazione peggiorata, senza piangere incasso altri colpi e vado avanti continuo a crederci, perché tu non mi puoi lasciare Bà, non te ne puoi andare così via da me.”

Poi venerdì 30 luglio i funerali di Giuseppe Carini presso la chiesa di Santa Maria Delle Grazie in Afragola. Il giorno dopo Angela scrive un’altra lunga dedica al padre dove cerca di esprimere a parole tutto il suo affetto e la sofferenza per questa grande perdita: “eravamo innamorati l’uno dell’altra, un amore, un legame troppo profondo e inspiegabile. Ma una cosa è certa il mio cuore e il tuo batteranno sempre insieme.”

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE >>> Laura muore dopo il parto. Ultimo post dedicato alla figlia Ludovica “Grazie per averci scelti come genitori”

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui