“Tricolore, nera e arcobaleno” Mentana esulta per Paola Egonu portabandiera dell’Italia

0
135

Enrico Mentana ha commentato la scelta di mandare la pallavolista Paola Egonu come portabandiera alle Olimpiadi di Tokyo 2020, ma non tutti hanno apprezzato come il giornalista si è posto sopra il post di Open.

Martedì mattina, non appena appresa la notizia che riportava la decisione di mandare la pallavolista della Nazionale italiana Paola Egonu come portabandiera alle Olimpiadi 2020 a Tokyo, il giornalista e conduttore di La7 Enrico Mentana ha pubblicato sulla sua pagina ufficiale Facebook un post con un articolo di Open e un suo commento a riguardo: “Una splendida scelta, anche se qui sui social i trogloditi si scateneranno” scrive. I commenti non hanno tardato ad arrivare, sia quelli positivi, sia quelli che, appunto, si aspettava Mentana. Il pensiero del giornalista non è poi così infondato, dal momento che spesso sui social troviamo commenti e opinioni poco cortesi, a volte che arrivano all’odio vero e proprio, toccando pure pensieri discriminatori razzisti e omofobi. Perciò, forse Mentana ha semplicemente aperto il vaso di Pandora?

Post di Enrico Mentana su Paola Egonu
(Facebook)

Eppure i lettori di Mentana non hanno apprezzato il suo pensiero, tanto da scrivere commenti in cui riprendono il conduttore per aver sottolineato che il pubblico avrebbe avuto da ridire solo perché la talentuosa atleta è nera e “arcobaleno“, così come dice il titolo dell’articolo di Open. Il contraccolpo quindi è stato (forse) inaspettato, e le persone al posto di commentare in maniera poco piacevole la scelta di mandare la pallavolista Paola Egonu come portabandiera alle prossime Olimpiadi di Tokyo 2020, ha spostato l’attenzione sul pensiero prevenuto di Enrico Mentana. Il risultato per lo meno non è stato così spiacevole, con tanti commenti positivi e di ammirazione per la giovane atleta azzurra che ci rappresenterà Tokyo. Un dubbio sorge spontaneo: se Mentana non avesse scritto questo suo pensiero, i commenti sarebbero stati gli stessi?

Il titolo di Open crea dibattito sotto al post di Mentana

Commenti al post di Mentana 21.07.21 leggilo.org
(Facebook)

I commenti sotto il post pubblicato da Mentana sono molti e tra le frasi positive e di augurio verso Paola Egonu per la sua prossima avventura a Tokyo, ci sono anche commenti che mettono in discussione la decisione presa, pensando che l’atleta sia stata scelta solo “pour épater la bourgeoise” (letteralmente sbalordire la borghesia), cioè per accontentare la gente e affidarsi al politically correct di cui abbiamo sentito parlare molto negli ultimi tempi. Aveva quindi forse ragione Mentana?

Altri commenti invece hanno criticato la scelta del titolo dell’articolo di Open: “tricolore, nera e arcobaleno. Tokyo 2020, sarà Paola Egonu portabandiera olimpica”. Per alcuni questo sottolineare il colore della pelle e l’orientamento sessuale della ragazza è sbagliato e scorretto nei confronti dell’atleta, e sminuisce il suo talento e le sue prestazioni sportive. La scelta di Open forse è stata azzardata e non del tutto corretta, ma Paola Egonu stessa è stata la prima a dichiarare “Sono pronta: io, di colore, italiana e la bandiera. Facciamo questa rivoluzione!”. Secondo la ventiduenne infatti “l’ignoranza e certe cose del passato hanno bisogno di un taglio netto.” è quindi forse scorretto e negativo sottolinearlo? Diventa una forma di conformismo forzato? Per quanto riguarda l'”arcobaleno” e il suo orientamento sessuale invece, la Egonu aveva dichiarato pubblicamente di essere stata innamorata di una donna, ma che per questo lei non si considera omosessuale. Per lei infatti non esistono etichette e si vuole sentire libera di vivere come meglio crede e, durante l’intervista in cui ha raccontato la sua vita, aggiunge “non ho niente da nascondere però di base sono fatti miei. Quello che deve interessare è se gioco bene a volley, non con chi dormo.” Noi siamo d’accordo e al di là di tutte le opinioni contrastanti, i fatti sono chiari e noi siamo sicuri: Paola è una bravissima atleta, con una grande forza di volontà e stoffa da vendere e lo dimostrerà durante le Olimpiadi assieme alla sua squadra che tutta Italia tiferà.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE >>> Classifica dei giornalisti italiani: una conferma in vetta, Mentana fuori dal podio

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui