Nausea e mal di testa da giorni. Davide, vaccinato un mese fa, muore nel sonno, a 18 anni

0
801
Fonti ed evidenze: Fanpage, Gazzettino

Morto un ragazzo di appena 18 anni poco dopo essere stato dimesso dall’ospedale. Il giovane accusava forti dolori alla testa.

 

Durante la pandemia siamo stati abituati a vedere ospedali invasi da pazienti Covid. Al punto che altre malattie sono state messe in secondo piano. Molti esami diagnostici sono stati posticipati con conseguenze nocive per numerosi malati, specialmente quelli oncologici. Tuttavia ora i ricoveri stanno, piano piano, calando. Eppure Davide Bistrot è stato rimandato a casa dopo una flebo e un’ora di permanenza. Tutto questo è accaduto presso l’ospedale di Belluno. Il ragazzo si era recato al nosocomio in quanto, da giorni, accusava forti mal di testa e aveva avuto anche ripetuti attacchi di vomito. Ma ciò non è servito a ritenere necessario effettuare esami più approfonditi o a trattenerlo.

E così Davide è tornato a casa, si è addormentato e non si è più svegliato. Il ragazzino aveva solo 18 anni, a settembre avrebbe iniziato la quinta superiore se non fosse morto nel sonno. A ritrovarlo senza vita nel letto è stata la madre Barbara la quale ha spiegato che il figlio era sempre stato sano fino a pochi giorni prima. Aveva ricevuto il vaccino anti Covid da circa un mese.Ora verrà effettuata l’autopsia per escludere ogni eventuale correlazione tra la vaccinazione e la morte di Davide. Intanto la Regione Veneto ha già mandato gli ispettori per verificare che il ragazzo sia stato seguito adeguatamente durante la sua breve permanenza al Pronto soccorso bellunese. La Procura ha aperto un fascicolo e un medico sarebbe già iscritto nel registro degli indagati: ma il numero potrebbe presto allargarsi. Davide era figlio  di paolo Bistrot, ex pallavolista. Anche lui era un atleta. La sua carriera sarebbe forse potuta andare molto avanti se non fosse morto nel sonno. Una morte che, forse, si sarebbe potuta evitare. Solo l’autopsia, tuttavia, potrà fare luce su questa triste e tremenda disgrazia

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui