Anziana muore di Covid, l’infermiera le prende la carta di credito e va a fare acquisti

0
180
Fonti ed evidenze: TgCom24, Messaggero

Una storia che ha dell’incredibile. Una giovane assistente sanitaria, dopo la morte della paziente Covid, si è appropriata della sua carta di credito per fare acquisti.

gran bretagna infermiera carta credito
Getty Immages/Alberto Pizzoli

Lo sciacallaggio è sempre esistito e, purtroppo, probabilmente esisterà sempre. Quello che è accaduto all’Heartlands Hospital di Birmingham, nel Regno Unito ne è solo l’ennesima dimostrazione. Il 24 gennaio scorso si spegneva, a causa del Covid, una signora di 83 anni. Il decesso avvenne intorno alle ore 13.56. Appena diciassette minuti dopo la 23enne Ayesha Basharat, assistente sanitaria presso la struttura si appropriò della carta di credito della defunta per fare acquisti. La giovane comprò patatine, dolci e bibite al distributore automatico dell’ospedale. Tutti acquisti da una sterlina ciascuno, forse per non dare subito nell’occhio. Ma la ragazza, non contenta, non si fermò: anche la sera continuò a spendere i soldi della 83enne deceduta, sempre facendo spese di piccoli importi.

Tuttavia, nonostante lo stratagemma dei piccoli acquisti, la giovane assistente sanitaria non è riuscita a farla franca. Essendosi accorti di quanto stava accadendo, i familiari hanno denunciato il furto alla polizia. Quando è stata arrestata, durante il turno in reparto, la 23enne era ancora in possesso della carta di credito dell’anziana deceduta. La giovane si è giustificata dicendo di averla trovata sul pavimento e di averla confusa con la propria. Dichiarazione smentita in pochi minuti dal semplice fatto che le due carte fossero di due colori diversi. Così, il 9 giugno, di fronte alla Birmingham Crown Court, la ragazza ha ammesso tutto. La giovane è stata condannata a due pene detentive di cinque mesi, entrambe però sospese. Non è la prima volta che accadono fenomeni di questo tipo. Qualche tempo fa anche in Italia i familiari di una vittima denunciarono la scomparsa di una catenina d’oro con crocefisso da cui il loro caro deceduto non si separava mai.

 

 

 

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui