Meteo domani giovedì 13 maggio: la giornata dovrebbe essere all’insegna del brutto tempo su parte del nostro Paese. Le previsioni del tempo.

meteo
Foto Pixabay

La giornata di domani giovedì 13 maggio dovrebbe essere caratterizzata dal maltempo. A essere interessati da questa condizione meteorologica d’instabilità dovrebbero essere soprattutto le regioni del Nord. Nel corso delle ore pomeridiane le precipitazioni si dovrebbero verificare sul Veneto, sul Friuli Venezia Giulia, sul Trentino Alto Adige, sulla Lombardia e sulla Liguria.

Alcune piogge potrebbero avere luogo su parti del Centro Italia, in particolare sulla Toscana, sulle Marche, sull’Umbria e sul Lazio. Migliore invece la situazione riguardante per le zone che si affacciano sul Mar Adriatico. Per quanto riguarda le aree del Sud, il cielo dovrebbe essere prevalentemente soleggiato.

Dopo aver spiegato l’analisi meteo nel nostro bollettino settimanale, diamo quindi uno sguardo in dettaglio al tempo che è previsto per la giornata di giovedì 13 maggio. Cominciando dalle regioni del Nord, domani si attende cielo coperto sin dalla mattinata intorno alle Alpi e in parte della Liguria. Sole invece sulle restanti zone settentrionali.

Verso il pomeriggio però il tempo dovrebbe essere in peggioramento. Infatti il cielo dovrebbe più annuvolato e si potrebbero verificare dei rovesci, anche a carattere temporalesco, più consistenti sul Veneto, sul Friuli Venezia Giulia e sul Trentino Alto Adige.

Per quel che concerne il Centro, degli annuvolamenti e delle piogge si potrebbero presentare su alcune zone delle regioni bagnate dal Mar Tirreno. Sulla Sardegna invece sono previste poche nuvole.

meteo
Foto Pixabay

In conclusione, parlando delle aree del Sud, è attesa della nuvolosità su alcune parti delle regioni che si affacciano sul Mar Tirreno e qualche nube su quelle bagnate dal Mar Adriatico, con la possibilità, in entrambi i casi, di precipitazioni. Cielo sereno sulle altre aree meridionali.

Per quel che concerne le temperature, è atteso un rialzo di quelle minime verso le zone vicine al Mar Ionio e una discesa per le altre parti d’Italia. Le massime invece dovrebbero essere in rialzo in alcune aree della Toscana, della Sardegna e su quelle prossime al Mar Ionio.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui