Meghan Markle avrebbe copiato il suo libro per bambini intitolato “The Bench” dalla scrittrice inglese Corrinne Averiss . Ecco le similitudini tra le due opere. 

Meghan Markle
Meghan Markle

Ciò che tocca Meghan Markle scatena una polemica. Re Mida era decisamente più fortunato, almeno inizialmente, perché ogni passo della duchessa, di qualunque natura esso sia, riesce ad aumentare l’antipatia degli inglesi e non solo, nei suoi confronti. Questa volta a fare scandalo è stato il libro per bambini scritto da Meghan e in arrivo nelle librerie il prossimo giugno. Il libro intitolato “The Bench” tradotto in italiano “La Panchina” racconta la storia  dello speciale rapporto tra un padre e il figlio ed è ispirato alla relazione tra Archie e il papà Harry. “E iniziato sotto forma di una poesia che ho scritto per mio marito in occasione della festa del papà, il mese dopo la nascita di Archie. Quella poesia è sfociata poi in un libro ha raccontato Meghan in un’intervista. Peccato che nelle ultime ore centinaia di utenti hanno fatto notare le troppe similitudini tra l’opera della duchessa e quella della scrittrice inglese di Corrinne Averiss, intitolato “The Boy and The Bench” e pubblicato nel 2018, ben prima della nascita di Archie. Le cose in comune sono tante: in primo luogo la trama incentrata sul “legame speciale” tra un padre e un figlio mentre siedono su una panchina e affrontano la vita insieme. Esattamente la stessa del libro di Meghan. Ma non solo, anche le immagini del libro sembrano essere state copiate. I tratti leggeri, colorati e naif sembrano essere usciti dalla stessa mano. Insomma una forte casualità che non convince i fan della Averiss che continuano a esortare l’autrice a procedere per vie legali e denunciare la Markle per plagio.

LEGGI ANCHE > DAVIDE ASTORI, QUALCUNO PAGA PER LA SUA MORTE: IL RISARCIMENTO È UN MILIONE DI EURO

 

Ma non è finita qui: a creare scompiglio tra i lettori c’è un altro piccolo particolare che non è passato inosservato. Meghan ha deciso di firmare il libro non con il suo nome, uno pseudonimo o il cognome da sposata ma usando il suo titolo nobiliare, Duchessa di Sussex. Una scelta alquanto strana vista la battaglia intrapresa per scappare dalla famiglia reale e per riappropriarsi della sua identità e indipendenza.

LEGGI ANCHE > MARADONA: “MORTE EVITABILE”, I MEDICI RISCHIANO L’IMPUTAZIONE PER OMICIDIO

Per i lettori l’ex attrice è ben conscia della potenza del titolo in prospettiva di marketing e per vendere più copie ha deciso di ricordare la sua vicinanza alla famiglia reale. E voi cosa ne pensate?

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui