E’ stata trovata morta per overdose la 20enne figlia di Carlo Urbani, lo scienziato marchigiano scopritore della Sars.

urbani
Maddalena Urbani

Maddalena Urbani, 20 anni, è stata trovata morta nel primo pomeriggio di sabato, la ragazza era l’ultimo genita di Carlo Urbani lo scienziato che scoprì la Sindrome Respiratoria acuta grave o più comunemente Sars, isolandone il virus. Dello stesso ceppo fa parte la sindrome dell’attuale pandemia. La ragazza si trovava a casa di un uomo di 64 anni di origini siriane, è stato lui a chiamare il 118 dopo che Maddalena è stata colta da un malore, ma all’arrivo dei soccorsi non c’è stato niente da fare.

Nell’appartamento a Roma in zona Tomba di Nerone, i poliziotti della Squadra Mobile hanno trovato tracce di droga, nello specifico eroina, probabile tra le causa principale della morte di Maddalena. Solo l’autopsia potrà dare risposte più concrete e le indagini sono ancora in corso. L’uomo è stato portato in Questura dove è stato interrogato. Il siriano, che si trovava agli arresti domiciliari ha confermato che la ragazza era sua ospite da qualche giorno ed ha assunto droghe. Procedono quindi le perquisizioni e la ricostruzione delle relazioni tra lui e Maddalena Urbani. La giovane avrebbe compiuto 21 anni il prossimo maggio, ed il suo cognome, risuona alle cronache per gli studi e l’impegno nella ricerca scientifica del padre Carlo Urbani, a breve sarebbe stato il 18° anniversario della morte. Consulente dell’Organizzazione Mondiale della Sanità, ha fatto parte di Medici senza frontiere e ricevette il Premio Nobel per la Pace per l’impegno di Msf, alla consegna nel 1999 ad Oslo disse «Il premio non è per noi, ma per l’idea che salute e dignità sono indistinguibili nell’essere umano, che è l’impegno a restare vicini alle vittime».

Maddalena aveva vissuto con il padre e la famiglia, quando era solo una bambina, in Vietnam, per un incarico affidato a Urbani dall’OMS, qui Urbani curando Johnny Chen, un uomo d’affari, scoprì che la misteriosa malattia del paziente poteva essere l’inizio di una possibile pandemia. Rimase contagiato e vittima della stessa malattia, ma la sua scoperta ha evitato una situazione dai rischi imprevedibili.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui