Un malore imprevisto uccide Ilaria, docente di 31 anni

0
2225
Fonti ed evidenze: Corriere della Sera, Today

Ilaria Pappa, docente di 31 anni è deceduta alcuni giorni dopo il vaccino AstraZeneca. I medici non hanno dubbi sul fatto che il medicinale non sia coinvolto.

Ilaria pappa 26 marzo 2021 leggilo.org

Aveva solo 31 anni Ilaria Pappa, la giovane docente di Ischia in provincia di Napoli che si è spenta dopo alcuni giorni di coma per colpa di un malore fulminante. Inizialmente, le indagini dei medici si erano concentrate ancora una volta sulla vaccinazione con AstraZeneca a cui la donna si era sottoposta il 28 febbraio: ma tra la somministrazione del vaccino e il malore della donna – occorso il 16 marzo – sono trascorse settimane ed i medici hanno rapidamente escluso la possibilità di una reazione allergica o di un malore correlato, scoprendo una realtà molto più semplice ma altrettanto drammatica: ad uccidere la giovane è stato un malore imprevedibile.

Ilaria Pappa infatti sarebbe stata vittima di un ictus fulminante che non le ha purtroppo lasciato scampo: malori come ictus ed attacchi di cuore sono purtroppo difficili da prevedere, specialmente in soggetti sani e di giovane età: per questo i medici non hanno potuto purtroppo fare di più per salvare la vita alla docente. Ricoverata nel reparto di neurologia dell’Ospedale Cardarelli di Napoli – in prima linea nella battaglia contro il Coronavirus – la giovane ha continuato a peggiorare fino ad avere un attacco di cuore a due giorni dal ricovero. I medici hanno provato a salvare Ilaria con un coma farmacologico, durato però tre giorni prima del decesso. A dare la notizia del dramma, il personale dell’Istituto Cristofaro Mennella dove Ilaria Pappa lavorava come insegnante: “Ha lottato per ritornare tra noi, per riabbracciare il suo Salvatore e la sua famiglia, per rivedere i suoi alunni…ma non ce l’ha fatta“, si legge nel comunicato ufficiale diffuso dalla scuola che si stringe nel cordoglio dei familiari dopo aver accolto la notizia con tremendo sgomento.

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui