Morte di Ilenia Fabbri, la domanda dell’ex “Conosci qualcuno disposto a far del male a mia moglie?”

0
253
Fonti ed evidenze: Resto del Carlino, RaiNews

Si aggrava la posizione di Claudio Nanni, principale sospettato per l’omicidio della ex moglie a Faenza. Si è presentato un testimone che ha riferito quanto di sua conoscenza

Claudio Nanni/Facebook

 

Proseguono le indagini sull’omicidio a Faenza di Ilenia Fabbri per il quale al momento c’è un sospettato numero uno, l’ex marito della donna Claudio Nanni: a spingere gli investigatori a scavare nella vita dell’uomo sono state diverse testimonianze che parlano di un rapporto per niente gioviale tra lui e la vittima e – addirittura – ora si sarebbe fatto avanti un testimone pronto a confermare l’ipotesi che l’uomo avrebbe cercato un sicario per ferire o uccidere la ex moglie. Questa teoria è già al vaglio degli inquirenti dato che per gli investigatori Claudio Nanni aveva già parlato di trovare qualcuno per “Fare la festa” alla sua ex compagna in almeno un’occasione. Ma adesso, le parole di una donna che in passato ha intrattenuto una relazione con il sospettato numero uno per l’omicidio di Faenza danno ancora più credibilità a questa teoria.

“Conosci qualcuno che possa fare del male a mia moglie?”,avrebbe domandato Nanni alla donna, stando a quanto ella stessa avrebbe riferito ai collaboratori del Pubblico Ministero Angela Scorza che sta coordinando le indagini sul delitto. Incredula per le parole che l’uomo le rivolse, la testimone dice di aver reagito male alla domanda dell’ex compagno: Ma stai scherzando? Tu sei fuori di testa”, avrebbe risposto la donna. Il movente del delitto – ipotizzando gli investigatori – sarebbe di natura economica: Nanni doveva una cifra sostanziosa alla sua ex compagna che aveva lavorato nella sua officina per un lungo periodo di tempo prima della separazione avvenuta bruscamente nel 2018. Si parla di una cifra di circa 500.000 euro e i legali della vittima spiegano che Ilenia aveva espressamente detto di non volerne accettare meno di 100.000, a cui si va a sommare l’affido della casa matrimoniale in via Corbara del valore stimato di 300.000 euro: “Vuole un sacco di soldi, mi vuole rovinare“, avrebbe detto sempre alla teste Nanni in proposito.

Ma la donna non è la sola ad avere informazioni sui mesi precedenti all’omicidio di Faenza: un conoscente di Ilenia Fabbri – rivelano gli investigatori – avrebbe infatti spiegato agli inquirenti che la donna aveva paura e si sentiva minacciata. Proprio per questo, durante le feste di Natale del 2019, avrebbe confidato alla persona in questione di voler redigere un testamento per trasferire i suoi beni alla figlia Arianna qualora le fosse successo qualcosa. Al momento gli investigatori non hanno però trovato alcun documento del genere: forse, la donna non ha fatto in tempo a redigere il documento legale perchè qualcuno ha voluto metterla a tacere per sempre prima, qualcuno che stando al Pm ed ai suoi collaboratori sarebbe proprio l’ex marito di Ilenia. Nel frattempo, parallelamente alle indagini su Nanni, proseguono le ricerche dell’autore materiale del delitto, un uomo che una testimone chiave del caso ha visto di sfuggita e che ha descritto come “Alto e massiccio”. Tale individuo che potrebbe essere il sicario assoldato per uccidere Ilenia, nonostante la sommaria descrizione  fornita dal testimone, non è ancora stato rintracciato dalle autorità.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui