Michele Bravi si è confessato a cuore aperto a Domenica In, il cantante ha voluto ripercorre uno dei momenti più bui della sua vita, cioè l’incidente in cui è stato coinvolto che ha causato la morte di una donna, ecco cosa ha raccontato l’ex concorrente di amici

Michele Bravi incidente mortale Domenica In

Michele Bravi ospite a Domenica In, si è aperto con Mara Venier confessando il momento più buio della sua vita, per la prima volta, il cantante, ha voluto raccontare cosa sia accaduto dopo l’incidente in macchina del 2018, che ha coinvolto lui e una donna che purtroppo non è sopravvissuta all’impatto. L’ex concorrente di amici ha raccontato con sofferenza il suo percorso per riprendersi da questo triste evento, che l’ha portato ad una sorta di depressione perenne, ecco cosa ha confessato a Domenica In.

Leggi anche->MasterChef Italia, gravissimo lutto, morto uno dei concorrenti più amati

Michele Bravi parla dell’incidente a Domenica In “un angelo mi ha salvato”

Michele Bravi dopo quasi due anni di silenzio ha voluto raccontare per la prima volta dell’incidente stradale in cui è stato coinvolto e in cui purtroppo una donna è morta per il forte impatto con l’auto del cantante, le sue parole hanno fatto capire al pubblico quanta sofferenza abbia provato dopo quel triste momento delle sua vita e che tutt’ora fa fatica a superare perché da quel momento per lui è cambiato tutto.

Michele parlando dell’incidente ha detto “Il linguaggio del dolore è sempre lo stesso e tutti abbiamo avuto un angelo che ci ha indicato la strada” da quel momento il cantante continua a vedere un angelo, sarebbe la donna che è scomparsa tragicamente, di cui ha confessato “ho compreso una cosa grazie a questa persona. Lui adesso è dall’altra parte del mondo per motivi di lavoro, ci sentiamo vagamente, ma mi sono accorto che questo fatto di chiamarlo angelo non è casuale“. 

Dopo l’incidente l’ex concorrente di amici ha passato un bruttissimo periodo, non riusciva ad uscire di casa ed aveva moltissimi sensi di colpa per quanto accaduto e ha confessato che durante quel triste episodio della sua vita ha avuto una perenne sensazione di claustrofobia da cui non sapeva come uscirne, fino a quando il suo angelo gli ha spiegato come fare “Piano piano ho costruito una piccola geografia, capire come orientarmi. Per uscire dal buio devi passarci attraverso, me lo diceva sempre questa persona“. 

Leggi anche->Fiorello rivela e stupisce su Amadeus: “Ha detto una cosa terribile”

Ora Michele Bravi sembra aver ripreso la sua vita in mano e cerca di concentrarsi sulla musica anche grazie al suo angelo custode che lo sta aiutando a convivere con il suo dolore.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui