Reggio Emilia, papà di 23 anni muore per strada il giorno di Natale

0
567
Fonti ed evidenze: Ansa, Resto del Carlino

Un tremendo incidente ha fatto perdere la vita a Niki De Marco, ventitreenne di Castelnovo Sotto, in provincia di Reggio Emilia. Il ragazzo, papà da pochi mesi, è morto nel giorno di Natale: inutili i soccorsi.

Un incidente stradale avvenuto nel pomeriggio di Natale è costato la vita ad un ragazzo di 23 anni. Lo scontro si è verificato intorno alle 16:25 di venerdì 25 in via Prato Bovino, a Castelnovo Sotto, in provincia di Reggio Emilia. La vittima avrebbe perso improvvisamente il controllo dell’auto.

Niki De Marco, questo il nome del ventitreenne morto nell’incidente, stava facendo un giro insieme ad un amico dopo il pranzo di Natale e, anche per via di una forte grandinata scoppiata mentre era alla guida, aveva deciso di fare ritorno a casa del parente che gli aveva prestato la Fiat Punto che stava guidando. Improvvisamente, però, il ragazzo ha perso il controllo del mezzo – probabilmente a causa delle complicate condizioni meteo, con la grandine che ha reso scivoloso l’asfalto e ridotto la visibilità – la cui fiancata sinistra ha violentemente urtato uno dei pali di cemento della rete elettrica. Uno scontro tanto potente da abbattere il pilone, mentre l’auto ha proseguito la sua corsa fino a fermarsi nel piccolo fossato accanto alla carreggiata.

Niki, giovanissimo papà di un bambino nato la scorsa estate, non ce l’ha fatta. Il ragazzo, che era nato a Reggio e che abitava al campo nomadi di Cogruzzo, non è riuscito a sopravvivere: le sue condizioni sono infatti apparse estremamente gravi sin dal momento dell’arrivo dei soccorsi, scattati immediatamente: la centrale del 118 ha infatti inviato sul luogo dell’incidente due ambulanze e un’automedica. Presenti anche i vigili del fuoco. Da Bologna si era anche alzato un elisoccorso, con lo scopo di rendere più rapido l’intervento ed il trasporto in ospedale, ma le condizioni meteo proibitive incontrate all’altezza di Modena hanno costretto l’elicottero a fare ritorno nel capoluogo emiliano. I sanitari accorsi sul posto hanno a più riprese eseguito sul ventitreenne un massaggio cardiaco, anche nel corso dello trasporto in ambulanza verso l’ospedale Santa Maria Nuova di Reggio Emilia, ma Niki è moto poco dopo essere arrivato presso la struttura.

Insieme alla vittima viaggiava un amico, un uomo di 31 anni, anch’egli abitante di di Castelnovo Sotto, che è fortunatamente uscito dall’incidente riportando soltanto alcuni traumi che non mettono le sue condizioni in pericolo di vita. Intanto, poco dopo il decesso di Niky, alcuni dei suoi familiari hanno raggiunto l’ospedale, con l’intenzione di entrare per dare un ultimo saluto al ragazzo. Purtroppo, le normative anti-Covid impediscono in questo momento qualsiasi accesso alle strutture, circostanza che ha causato attimi di tensione tra il personale della sicurezza del Santa Maria Nuova ed i parenti del ragazzo, evidentemente scossi dall’accaduto. In seguito all’intervento delle forze dell’ordine, la situazione è tornata sotto controllo.

Ora, come previsto in casi di questo tipo, il corpo del ragazzo è stato messo a disposizione dell’autorità giudiziaria, che valuterà l’eventualità di fare ricorso ad un esame medico legale. Quello di Niki è purtroppo uno dei numerosi incidenti mortali che hanno funestato le giornate della Vigilia e di Natale.

 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui