Morte Maradona, “Ladro ciccione e drogato”: denunciati Sallusti e Facci

0
173

Morte Maradona che non finisce di creare polemiche: per i due giornalisti arriva la richiesta di risarcimento danni da parte degli avvocati

Morte Maradona

Una vicenda che finisce male quella relativa alle polemiche tra i legali dell’ex campione argentino ed alcuni personaggi, giornalisti ed opinionisti, che hanno usato parole forti dopo la morte dell’ex Pibe de Oro. E’ stato l’avvocato storico di Maradona, Angelo Pisani, che ha annunciato che Facci e Sallusti sono attesi in aula per rispondere alle accuse di diffamazione nei confronti dell’argentino. Sono state tante le polemiche di questi giorni che hanno caratterizzato il post 25 novembre, con la tragica scomparsa di Diego. L’avvocato Angelo Pisani ha duramente accusato i due giornalisti che hanno avuto un comportamento indegno a suo dire nel fare affermazioni su una persona scomparsa che non può difendersi. “Denunciati ed attesi in tribunale Facci e Sallusti, gente indegna di parlare in TV per diffamare un uomo che non può difendersi”. Pisani ha raccolto tutta la delusione da parte di tutte le persone che hanno amato il campione argentino e che sono rimaste sconvolte dalla sua morte, ma soprattutto dalle dichiarazioni poco felici di tanti personaggi televisivi che si sono accaniti contro il campione.

Morte Maradona

Morte Maradona che crea ancora polemiche e veleni, con tante dichiarazioni in televisione che hanno creato polemiche forti. Tanti hanno voluto giudicare la vita privato del campione argentino, e non quella del campo. Andando anche oltre con parole che sono sembrate anche fuori luogo. L’avvocato Pisani ha continuato: “Vigliacchi ed immorali questi personaggi che adesso dovranno pagare risarcendo i danni ai familiari di Diego che hanno chiesto tutela alla magistratura. Si chiede la condanna di 100mila euro di risarcimento a questi soggetti che chiedono visibilità vomitando offese sulla memoria di Maradona”. Le parole di Facci nei confronti del Pibe de Oro sono state: “Come persona aveva dei difetti da mediocre imbecille, che è morto a 35 anni”. Invece le dichiarazioni di Sallusti vanno addirittura oltre: “Chi era Maradona? Un imbroglione, drogato, alcolista, sessista violento con le donne, evasore fiscale e pure comunista, cioè il peggio del peggio del peggio”. Dichiarazioni che hanno fatto male ai suoi familiari ed a tutte le persone che amano il campione argentino.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui