Coronavirus e calcio: arrivato l’esito del tampone per il CT Roberto Mancini

0
13

Coronavirus e calcio: arrivato poco fa l’esito del tampone per il Commissario Tecnico della Nazionale Italiana che si trovava in isolamento

Coronavirus, Mancini

Il CT della Nazionale di Calcio Roberto Mancini è guarito dopo il contagio da Covid-19 che lo ha tenuto fuori dai campi di calcio per parecchie settimane. “Ho finito, oggi pomeriggio negativo, quindi a posto”. E’ stato questo il commento del mister che adesso non vede l’ora di poter guidare i suoi ragazzi nella final four di Nation League. Le ultime partite della squadra contro Bosnia e Polonia le ha dovute guardare in televisione, anche se per lui le cose non sono andate malissimo considerando che Insigne e compagni gli hanno regalato il sorriso anche in un momento non bello a causa dell’isolamento che ha dovuto mantenere. Le due vittorie della Nazionale infatti non solo sono un importante biglietto da visita per i prossimi campionati mondiali, con il ranking migliorato. Ma soprattutto il primo posto nel girone consente di giocare per la vittoria della competizione insieme ad altre tre big del calcio europeo.

Coronavirus che in ogni caso non da tregua al mondo dello sport e del calcio in particolare. Con i continui contagi che si ripetono in tanti club, così come nelle nazionali. La situazione ad oggi appare abbastanza critica, e la notizia della guarigione di Roberto Mancini può solo far piacere. Anche se i bollettini quotidiani ci mostrano vari contagi in tutti i club della massima serie. Che ne sarà di questa stagione? Difficile dirlo con precisione adesso, sta di fatto che per tanti si tratta di un campionato falsato, con tante squadre che sono e saranno inevitabilmente costrette a rinunciare parte della stagione senza qualche calciatore che risulterà contagiato. A questo punto ci si chiede il perché dell’ostinazione nel voler andare avanti a tutti i costi, domanda che trova sempre e comunque un unica risposta: il business che non si vuole fermare nemmeno davanti ad una situazione difficile come quella che sta vivendo l’Italia in questa seconda ondata.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui