Gioele, ritrovati dei resti. E appartengono ad un bambino. Ma è irriconoscibile, ora

0
13

 

Ritrovati i resti d un bambino non distante dal luoco dove era il corpo di Viviana Parisi. Alcuni elementi fanno pensare al piccolo Gioele

Una segnalazione di un volontario che sta partecipando alle ricerche di Gioele Mondello, il bambino di 4 anni scomparso il 3 agosto insieme alla madre Viviana Parisi, poi trovata morta, ha portato al ritrovamento di alcuni resti ossei e tracce di indumenti, sembrerebbe una magliettina, compatibili con quelli indossati dal piccolo. «Quasi sicuramente si tratta del corpo di Gioele» hanno detto gli investigatori. Secondo le fonti investigative citate dall’Adnkronos si tratta di un «tronco di un bimbo irriconoscibile». Al momento

«Hanno trovato qualcosa ma non sappiamo cosa. Siamo qui in attesa di capire» ha detto Mariella Mondello, la zia del piccolo Gioele che si trova nella zona in cui è arrivato il procuratore di Patti, Angelo Vittorio Cavallo con la polizia scientifica. Con la donna c’è anche il fratello, Daniele Mondello, il papà di Gioele, che non parla, è in auto in silenzio in attesa di sviluppi. Al momento ai familiari – che hanno chiesto di andare sul luogo del ritrovamento ma non sono stati autorizzati – non sono stati mostrati i resti della maglietta per un eventuale riconoscimento. Le ricerche si sono concentrate in un fosso nelle campagne di Caronia, nel Messinese, vicino al traliccio dove è stato trovato il cadavere di Viviana, a circa 200 metri dall’autostrada.

A trovare i resti un carabiniere in congedo. L’uomo stava partecipando alla “battuta” di ricerche con un centinaio di volontari organizzata da Daniele Mondello, che ha ribadito di non credere che la moglie abbia ucciso il bambino.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui