Home Politica “Salvini divorava ciliegie mentre si parla di bambini morti. E’ senza rispetto”,...

“Salvini divorava ciliegie mentre si parla di bambini morti. E’ senza rispetto”, dice il PD

ULTIMO AGGIORNAMENTO 18:05
CONDIVIDI

Luca Zaia parla dell’Ospedale di Borgo Trento a Verona, dove almeno tre neonati sarebbero morti a causa di un batterio, il Citrobacter. Accanto a lui, Matteo Salvini mangia ciliegie. 

salvini ciliegie zaia - Leggilo

Il citrobacter è il batterio killer, resistente ad ogni tipo di antibiotico, che sembrerebbe essere responsabile della morte di tre neonati all’Ospedale della Donna e del bambino di Borgo Trento a Verona. Nello stesso nosocomio, informa Rainews, una dozzina di neonati avrebbe sviluppato gravi encefaliti, dopo essere stati colpiti dal batterio, e riverserebbero in stato vegetativo. Per questo, in questi giorni sono state chiuse le pediatrie e la terapia intensiva neonatale per sanificare gli ambienti. Ne stava parlando il Governatore del Veneto Luca Zaia durante un incontro all’osteria al Borgo, a Verona, durante una conferenza stampa in cui Zaia ha parlato dell’inchiesta aperta in seguito ai tragici decessi, informa Il Corriere. Nel video, diventato virale sui social, si vede Matteo Salvini, seduto al suo fianco, mentre mangia ciliegie. Il leader della Lega è stato criticato, in particolare dal Partito Democratico che ha rilanciato il filmato tramite l’account Twitter dei suoi deputati.

Un tweet a cui il leghista ha replicato prontamente. “Quelli del PD sono da ricovero… Ma pensate a dare la cassa integrazione ai lavoratori e soldi veri alle imprese, altro che ciliegie!”, ha twittato Salvini che ha poi elogiato le eccellenze dell’agricoltura italiana. Intanto, l’ospedale di Verona è stato sostanzialmente chiuso, questa volta non a causa del Coronavirus. Le terapie intensive neonatali e pediatriche sono state spostate e il punto nascita è stato riservato solo ai parti di emergenza, per permettere la bonifica dei locali in cui si sarebbe annidato il batterio. Per fare chiarezza sul fatto, è stata nominata qualche giorno fa una commissione. Zaia ha chiarito che l’ amministrazione regionale, prima di giovedì scorso, non era a conoscenza della vicenda. “Penso che sia doveroso mettere in sicurezza i bimbi e l’ospedale e dopo accendere la luce su tutta questa vicenda, senza fare giustizialismo, ma chiarire bene cosa sia accaduto“, ha chiarito il Governatore del Veneto. Si indagherà sulle cause di quanto è successo per dare delle risposte, anche dal punto di vista giuridico, alle famiglie.

Fonte: Rainews, Corriere