Home Estera Jair Bolsonaro: “In Italia muoiono di vecchiaia e dicono che è stato...

Jair Bolsonaro: “In Italia muoiono di vecchiaia e dicono che è stato il Coronavirus”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 19:42
CONDIVIDI

Il presidente brasiliano Jair Bolsonaro sostiene che in Italia le persone decedute infettate dal Covid 19, in realtà siano morte di vecchiaia e non per il virus.

Coronavirus bolsonaro italia paese vecchi

“In Italia in ogni palazzo c’è almeno un anziano o una coppia di vecchietti. Per questo muore tanta gente. Poi dicono che è colpa del Coronavirus ma non è così. Muoiano perché sono già vecchi e hanno altre malattie”. Queste – riferisce Andkronos – sono state le parole del presidente brasiliano Jair Bolsonaro in merito ai tantissimi decessi registrati in Italia da quando è scoppiata l’emergenza Coronavirus. In Italia, però, soprattutto negli ultimi giorni, sono morte anche persone molto giovani di 45, 38, 32 anni. Tutte avevano già problemi di salute, è vero. Ma fino a quel momento avevano svolto una vita normale e stavano bene.

Su un punto, tuttavia, Bolsonaro ha ragione. Il numero dei dicessi rispetto ai contagi, nel nostro Paese è impressionante. In effetti – in proporzione – la percentuale delle persone contagiate da Covid 19 e poi decedute, in Italia è critica. Circa il 6%. Quindi il doppio rispetto alla situazione registrata in Cina. In tanti si sono chiesti il perché di questa situazione. Una risposta certa ancora non c’è. I medici hanno avanzato diverse ipotesi. Secondo il dottor Massimo Galli, primario dell’ospedale Sacco di Milano, la percentuale sarebbe solo apparentemente alta. Secondo Galli, infatti, il numero dei contagiati da Coronavirus sarebbe molto più alto ma non sono stati fatti abbastanza tamponi. Ipotesi condivisa anche dall’infettivologo dell’ospedale San Martino di Genova, il dottor Massimo Bassetti.

C’è, invece, chi attribuisce questo fenomeno alle “cattive abitudini” di noi italiani. Secondo la virologa Ilaria Capua gli italiani morirebbero di più perché, a causa di un uso eccessivo di antibiotici, avrebbero sviluppato ceppi antibiotico resistenti. I quali andrebbero ad aggravare l’infezione del Covid 19. Anche secondo il professor Silvio Garattini, fondatore dell’Istituto di ricerche  farmacologiche Mario Negri, il problema sarebbe da ravvisare nel sistema immunitario debole degli italiani. Ed esso sarebbe debole per i nostri stili di vita poco attenti. “Forse con stili di vita adeguati saremmo stati più resistenti. Bisogna ripensare al concetto di salute”. Questo è stato il commento di Garattini.

Fonte: Adnkronos

La completezza dell'Informazione è nell'interesse di tutti. Per questo ti chiediamo di suggerire integrazioni o modifiche e di segnalare eventuali inesattezze o errori in questo o in altri articoli di Leggilo.Org scrivendoci al seguente indirizzo: [email protected]

Se hai idee diverse dalle nostre puoi contribuire ai contenuti di questa pagina scrivendo per 'ControLeggilo' una rubrica dedicata alle tue opinioni. I contributi migliori saranno pubblicati. Scrivici al seguente indirizzo: [email protected]