Home Casi Il legale di Antonio Ciontoli: “Un altro processo? Ulteriori sofferenze per la...

Il legale di Antonio Ciontoli: “Un altro processo? Ulteriori sofferenze per la famiglia”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 12:27
CONDIVIDI

L’avvocato Pietro Messina ha commentato la decisione della Corte di Cassazione di riaprire il processo a carico di Antonio Ciontoli. Ma il legale si dice preoccupato per la posizione dei figli Martina e Federico e della moglie Maria Pezzillo. 

Ciontoli, parlano i legali - Leggilo.Org

 

Il legale difensore della famiglia Ciontoli, Pietro Messina, ha parlato ai microfoni di Fanpage della decisione della Prima Sezione Penale della Corte di Cassazione di nuovo processo in Appello per Antonio Ciontoli, Martina Ciontoli, Federico Ciontoli e Maria Mazzillo, per la morte del giovane Marco Vannini, avvenuta a Ladispoli lo scorso maggio del 2015. La sentenza della Corte d’Assise d’Appello di Roma aveva ridotto la pena per Antonio Ciontoli da 14 a 5 anni di reclusione, derubricando l’omicidio volontario in omicidio colposo, e inflitto 3 anni agli altri familiari. Su richiesta dell Pg della Cassazione, Elisabetta Ceniccola, si è ottenuto l’annullamento della sentenza e la riapertura di un nuovo processo per omicidio volontario. Spiega l’avvocato Messina: “L’unica valutazione che possiamo fare, in attesa di leggere le motivazioni della sentenza, è che la Corte di Cassazione ha rimesso in discussione il problema del dolo eventuale e del confine con la colpa cosciente”. E sulla posizione degli altri familiari, spiega: “Le posizioni dei familiari di Ciontoli sono rimaste impregiudicate. La loro situazione sarà rivalutata, è come se la Cassazione avesse chiesto il Var. Il reato potrebbe essere derubricato in favoreggiamento od omissione di soccorso, ma potrebbe esserci anche un’assoluzione. Questo per loro è un momento di sofferenza”. La notizia della decisione della Corte era stata accolta da un grande boato tra i numerosi intervenuti, fuori al Tribunale di Roma, per chiedere giustizia per il giovane Vannini. Come ha spiegato la mamma di Vannini, Marina, a SkyTg24, inizia un nuovo processo che si spera porti alla luce ciò che accadde veramente in quella tragica notte: “Avevo perso la fiducia, ma questa sera posso dire che la giustizia esiste e vado a testa alta, non si molla, e Marco avrà giustizia. La verità non la sapremo mai ma ringrazio tutte le persone che ci sono state vicine”.

 

Fonte: Fanpage, SkyTg24

La completezza dell'Informazione è nell'interesse di tutti. Per questo ti chiediamo di suggerire integrazioni o modifiche e di segnalare eventuali inesattezze o errori in questo o in altri articoli di Leggilo.Org scrivendoci al seguente indirizzo: [email protected]

Se hai idee diverse dalle nostre puoi contribuire ai contenuti di questa pagina scrivendo per 'ControLeggilo' una rubrica dedicata alle tue opinioni. I contributi migliori saranno pubblicati. Scrivici al seguente indirizzo: [email protected]

Fanpage, SkyTg24