Home Cronaca Corso Francia, i genitori di Gaia: “Nostra figlia era matura e responsabile”

Corso Francia, i genitori di Gaia: “Nostra figlia era matura e responsabile”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 23:51
CONDIVIDI

Nel giorno dell’addio le parole dei genitori di Gaia von Freymann restituiscono il senso di un dolore che appare insuperabile.

Corso Francia, parlano i genitori di Gaia - Leggilo.Org

La morte di un figlio è talmente innaturale da aver reso la nostra condizione indicibile, è letteralmente qualcosa che non può essere detto. Anche per questo non abbiamo finora parlato con nessuno e oggi chiediamo rispetto per il nostro dolore e il nostro silenzio“, sono le parole, riportate da Rainews con cui Gabriella Saracino e Edward von Freymann hanno rotto il silenzio, e si sono rivolti a tutti. C’è dolore, ma anche rammarico per quanto scritto e pronunciato in questi giorni, sulla morte delle due ragazze sedicenni, Un evento tragico,con il giovane Pietro Genovese accusato di una condotta scellerata e fatale al centro di una vicenda più grande di lui e dei suoi vent’anni. Una gioventù fatta di leggerezze e piccole trasgressioni finite nel peggiore dei modi. I genitori di Gaia, riferisce il Corriere, lo hanno definito un “disperato“, giudicando la misura degli arresti domiciliari inadeguata. La mamma ha sottolineato: “La sua famiglia non si è mai fatta viva con noi” mentre il padre ha commentato: “Non m’importa nulla di lui. La giustizia andrà avanti. la verità è che mia figlia aveva ancora tanto da darmi“.

E tuttavia la condotta delle due vittime non è stata esente  da critiche, anche formali, nell’ordinanza che disponeva l’arresto del giovane per duplice omicidio colposo. “Quando troveremo le parole giuste  – hanno detto inoltre i genitori – parleremo e diremo la nostra sulle tante ricostruzioni che in questi giorni sono state diffuse dai media con troppa leggerezza. Per il momento, invitiamo alla prudenza e alla scrupolosità chi scrive di questa tragedia. Gaia era piena di gioia di vivere, ma era anche matura e responsabile. Ci manca moltissimo. Per questo desideriamo ringraziare chi ha pianto con noi, chi ci ha offerto conforto e sostegno“.  Una vicinanza certo tangibile, quella che oggi ha confortato i famigliari nel corso dell’ultimo saluto presso la chiesa del Preziosissimo Sangue di Nostro Signore, in via Flaminia Vecchia dove una folla sgomenta e composta ha rappresentato l’incredulità ed il rimpianto che la scomparsa delle due ragazza ha provocato, indelebilmente in un’intera comunità.

 

Fonte: Rainews, Corriere della Sera, Askanews, Repubblica

La completezza dell'Informazione è nell'interesse di tutti. Per questo ti chiediamo di suggerire integrazioni o modifiche e di segnalare eventuali inesattezze o errori in questo o in altri articoli di Leggilo.Org scrivendoci al seguente indirizzo: [email protected]

Se hai idee diverse dalle nostre puoi contribuire ai contenuti di questa pagina scrivendo per 'ControLeggilo' una rubrica dedicata alle tue opinioni. I contributi migliori saranno pubblicati. Scrivici al seguente indirizzo: [email protected]