Home Politica Opinioni “Mi madre era schifata”. Ilaria Cucchi, dure critiche a “Un giorno in...

“Mi madre era schifata”. Ilaria Cucchi, dure critiche a “Un giorno in Pretura”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 15:52
CONDIVIDI

Ilaria Cucchi, sorella di Steano Cucchi morto 10 anni fa per mano di due carabinieri ormai condannati, dopo aver duramente criticato nei giorni scorsi il leader della Lega Matteo Salvini, ora si scaglia contro la trasmissione Un giorno in Pretura. “E’ inammissibile, mia madre mi ha chiamata schifata. Continuano a parlare di droga. La morte di mio fratello non c’entra un bel niente con la droga”.

ilaria cucchi un giorno in pretura

Il caso Cucchi sembra essere tutt’altro che risolto. Se Stefano Cucchi, morto 10 anni fa in seguito alle percosse ricevute da due carabinieri durante l’interrogatorio, dopo la condanna a 12 anni dei suoi assassini, ha trovato giustizia, la sorella Ilaria continua a non trovare pace. O a non dare pace agli altri. Nei giorni scorsi il suo bersaglio è stato il leader della Lega Matteo Salvini il quale si è guadagnato una querela per il solo fatto di aver pronunciato – come riportava AGI – la fatidica frase: “Chi sbaglia è giusto che venga condannato, anche se porta una divisa. Non dimentichiamo mai che la droga fa male e io combatterò sempre chi spaccia”. Alla sola parola “droga”, Ilaria Cucchi aveva alzato un polverone: “Salvini non capisce nulla, vive nel suo mondo ed è ancora sbronzo per i mojito del Papeete. Ma io lo querelo e poi vedremo se oserà ancora parlare di droga”. E, infatti, proprio la settimana scorsa la donna ha depositato la querela contro Salvini presso la procura della Repubblica. Ma le battaglie non sono finite. Dalla politica siamo passati al mondo della televisione. Ora il nuovo “nemico” di Ilaria Cucchi è la trasmissione Un Giorno In Pretura. Dopo la messa in onda della puntata dedicata alla morte del fratello, la donna si è lasciata andare ad un lungo sfogo sulla sua pagina Facebook: “Insomma continuano a fare show senza senso sulla pelle di mio fratello morto. Non hanno minimamente parlato delle udienze sul tema medico legale“. E ha continuato: “Si continua a parlare di droga. Ma mio fratello Stefano è morto per le botte che gli hanno dato. Cosa c’entra la droga? Se non lo avessero massacrato di percosse non sarebbe morto. Mia madre mia ha chiamata dicendosi disgustata. Ha ragione. Io devo continuare a battermi per lei”. In pratica Ilaria Cucchi accusa la conduttrice del programma, Roberta Petrelluzzi, di aver omesso dettagli importanti sul caso inerente la morte di suo fratello e di non aver dato abbastanza spazio alle ricostruzioni dell’avvocato Fabio Anselmo che, oltre ad essere l’avvocato della famiglia Cucchi, oggi è anche il compagno di Ilaria. Infine – riporta Adnkronos – il post di accuse verso Un giorno in Pretura, è accompagnato  da una foto che fu scattata in Aula che ritrae Roberta Petrelluzzi accanto a Maria Lampitella, avvocato di uno degli imputati.

Fonte: AGI, Adnkronos, LaPresse, Ilaria Cucchi Facebook

La completezza dell'Informazione è nell'interesse di tutti. Per questo ti chiediamo di suggerire integrazioni o modifiche e di segnalare eventuali inesattezze o errori in questo o in altri articoli di Leggilo.Org scrivendoci al seguente indirizzo: [email protected]

Se hai idee diverse dalle nostre puoi contribuire ai contenuti di questa pagina scrivendo per 'ControLeggilo' una rubrica dedicata alle tue opinioni. I contributi migliori saranno pubblicati. Scrivici al seguente indirizzo: [email protected]