Daniele Del Nobile, 36 anni, muore folgorato da un fulmine

0
4

Daniele Del Nobile, cuoco 36enne originario di Manfredonia, in provincia di Foggia, è stato trovato morto vicino al rifugio di Livinallongo. 

Daniele Del Nobile morto cuoco di Manfredonia Foggia 36 anni al rifugio di Livinallongo Belluno cause ipotesi morte ipotermia fulminato da un fulmine - Leggilo

Daniele Del Nobile, lavoratore originario di Manfredonia, in provincia di Foggia, è stato trovato morto nei pressi del “Rifugio Pralongià” di Livinallongo. Lì l’uomo di 36 anni era impiegato come cuoco, lo stesso lavoro svolto da Davide Gheller, morto pochi mesi fa per una malattia. Le ipotesi al momento più accreditate sono che Daniele sia svenuto e sia morto folgorato dopo essere stato colpito da un fulmine. Dome riportato dal Corriere del Veneto, la zona era stata investita qualche giorno fa da un violento temporale che si è sviluppato nel corso delle prime ore della mattina di oggi.

Le dinamiche restano ancora tutte da accertare, e gli inquirenti sono al lavoro in queste ore per stabilire le cause del suo decesso. Sembra  tuttavia che, come ricostruiscono i colleghi, il 36enne abbia lasciato temporaneamente il posto di lavoro per prendersi un momento di pausa. Come riferito da Today, a lanciare l’allarme sono stati gli stessi gestori dell’albergo-ristorante che, preoccupati dall’inusuale assenza prolungata, si sono mossi alla ricerca del lavoratore. Le ricerche sono poi proseguite per tutta la notte e sono terminate quando, intorno alle 12, il cadavere del ragazzo è stato trovato dai Carabinieri di Arabba in un prato situato a poco più di cento metri dal luogo di lavoro.

Il corpo tuttavia non è stato individuato nel comune di Corvara in Badia, in provincia di Bolzano, dove si trova il rifugio, ma nel versante veneto, distante poche decine di metri. I Carabinieri di Cortina sono quindi intervenuti sul luogo avvisando il Pubblico ministero di turno, il quale ha ordinato il trasferimento della salma alla Pieve di Livinallongo del Col di Lana. Dolore e disperazione tra i familiari e i colleghi di lavoro per quanto accaduto.

Fonte: Corriere del Veneto, Today

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui