Anche la Germania deve fare i conti con delitti inspiegabili ad opera di immigrati. Un feroce omicidio a Stoccarda per mano di un migrante, e ora i tedeschi hanno paura.

tedesco ucciso da immigrato a colpi di spada- Leggilo

Nessuno riesce a spiegarsi il perché di tanta ferocia. Ieri a Stoccarda, capitale dello stato di Baden-Württemberg, si è consumato un delitto inspiegabile, come riportato da Bild. Tutto è avvenuto nel bel mezzo di una strada cittadina, dove un immigrato ha aggredito un cittadino tedesco, uccidendolo. La vittima è morta sul colpo ma il suo carnefice ha continuato ad infierire fino a staccargli un braccio. Dopo gli ultimi casi di cronaca, la Germania che non manca di ribadire la necessità dell’accoglienza, sta avendo diversi problemi nella gestione dei migranti.

Erano circa le 18.00 di giovedì quando un immigrato di origini siriane ha ferito a morte con una katana un 36enne, sotto gli occhi della figlia undicenne e su una strada abbastanza trafficata. L’uomo si è scagliato con ferocia sulla vittima, trafiggendolo diverse volte, al collo e al torace, con una spada. Chi ha assistito alla scena ha parlato di una vera e propria esecuzione capitale, come riportato da Il Giornale.

La vittima è caduta immediatamente al suolo, ricoperta di sangue, che si è  sparso su tutta la strada. Ad allertare polizia e soccorso sanitario sono stati gli automobilisti. Per il 36enne non c’è stato nulla da fare: è morto su colpo. L’aggressore ha tentato la fuga su una bicicletta, ma è stato fermato e tratto in arresto dalla polizia.

Ma da dove nasce questa violenza culminata in tragedia? Secondo la ricostruzione dei fatti, vittima e omicida si conoscevano, condividevano un appartamento ed già ed erano stati protagonisti di una animata discussione nelle ore precedenti alla tragedia. L’assassino è un immigrato già noto alle forze di polizia per diversi precedenti: si tratta di Issa Mohammed, un 28enne di origini siriane, in Germania dal 2015. Un video diffuso in rete dalla Frankfurter Allgemeine Zeitung mostra la scena dell’aggressione, e incastra definitivamente l’immigrato killer.

Alessandra Curcio

Fonti: Bild, Il Giornale, Frankfurter Allgemeine Zeitung

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui