Giorgia Meloni, insulti e allusioni alla figlia: “Rimpiangerà di non essere stata a Bibbiano”

0
13

Insulti e minacce continuano ad essere destinati a Giorgia Meloni a seguito di un suo post pubblicato nelle ore successive all’omicidio del Carabiniere Mario Cerciello Rega.

Insulti a Giorgia Meloni - Leggilo

Nelle ore seguenti la morte del Vice Brigadiere Mario Cerciello Rega, carabiniere sposato da 43 giorni e ucciso per mano di un giovane americano, si era diffusa la notizia della possibile responsabilità di due nordafricani. Così la leader di Fratelli d’Italia, Giorgia Meloni, aveva pubblicato un messaggio su Twitter per esprimere tutta la sua “rabbia e tristezza” e per sottolineare come l’“Italia non può essere punto di approdo di certe bestie”, auspicando come “questi animali vengano presi e marciscano in galera”.

Come è noto, non sono migranti gli autori dell’omicidio. L’errore – non ascrivibile alla Meloni perché la notizia era comparsa su tutte le Agenzie di Stampa – ha causato reazioni pesanti nei confronti della leader di Fratelli d’Italia. Come riporta Agenzia Stampa Italia, la Meloni non si è lasciata intimorire ed ha risposto a tono a con un post sulla propria pagina Facebook: “Non prendo lezioni di vita da gente miserabile che vive di mistificazioni – ha detto, aggiungendo – La mia storia parla per me, e non ho mai fatto sconti ad alcuno per simpatia o calcolo politico, né ho mai attaccato ingiustamente altri per pregiudizio”.

“Ciò che i servi del politicamente corretto non mi perdonano – sostiene – è di non unirmi alla loro schifosa omertà nei confronti dei ‘compagni che sbagliano’, che oggi sono anche ‘migranti che sbagliano’, ‘assistenti sociali che sbagliano’, ‘ONG che sbagliano'”.

“Sono quelli che – ha concluso – nascondono gli stupri se sono commessi da immigrati, i furti se commessi da cooperative rosse, l’illegalità se commessa dai centri sociali, le molte Bibbiano d’Italia se possono offuscare la narrazione arcobaleno o il sistema associativo di sinistra”.

Negli ultimi due giorni i santoni del buonismo italiano e internazionale si sono scatenati contro di me con ogni genere…

Pubblicato da Giorgia Meloni su Domenica 28 luglio 2019

Parole che non hanno scoraggiato alcuni utenti. Uno di loro, è andato sul personale: “Da adulta, la figlia di Giorgia Meloni rimpiangerà di non essere stata a Bibbiano”, si legge in un tweet a firma di tale Franco Cappelletti. #Antifascista. Breve ma netto il commento della numero uno di Fratelli d’Italia su Instagram: “Ecco dove siamo arrivati. Che schifo“.

View this post on Instagram

Ecco dove siamo arrivati. Che schifo.

A post shared by Giorgia Meloni (@giorgiameloni) on

Fonte: Agenzia Stampa Italia, Giorgia Meloni Twitter, Giorgia Meloni Facebook, Giorgia Meloni Instagram

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui