Americano bendato, Ilaria Cucchi: “Cose che non devono accadere”

0
14

Ilaria Cucchi ha commentato la foto dell’americano fermato per l’omicidio del Carabiniere Mario Cerciello Rega, bendato e in manette.

Cucchi cose che non devono accadere - Leggilo

Ammanettato e bendato. E’ la foto di Christian Gabriel Natale Hjorth, uno dei giovani americani fermati per l’omicidio del Carabiniere Mario Cerciello Rega, che circola nel web in queste ore scatenando un fiume di polemiche. “Queste sono cose che non devono accadere. Di qualsiasi cosa si possa essere accusati e qualunque sia la nazionalità”, ha commentato all’Adnkronos Ilaria Cucchi, la sorella di Stefano, il ragazzo morto dopo essere stato picchiato in caserma.

Una scena che non vorrei mai vedere. Parliamo della morte di un Carabiniere, questo non dobbiamo perderlo di vista, ma non si può giustificare quanto accaduto”, ha riferito invece l’avvocato Fabio Anselmo, intervenuto sulla vicenda. “Quella foto con il ragazzo bendato è terribile. Uno Stato vero deve garantire chiunque. Al di là del dolore per la famiglia del carabiniere e della vergogna per quella scena, provo amarezza per una classe politica che specula su questa e altre vicende. E una povertà culturale che mi spaventa”. In riferimento agli ultimi fatti di cronaca: “Provo rabbia, ma soprattutto compassione, per le puntuali strumentalizzazioni della classe politica su questa vicenda ma anche sul caso di Bibbiano. Siamo di fronte a una barbarie culturale che ben rispecchia la perdita di ogni dignità e barra del timone da parte della classe politica”, ha detto il legale.

Sul caso del sospettato bendato in caserma è intervenuta anche la mamma di Federico Aldovrandi, giovane studente ferrarese morto nel 2005 a causa di un brutale fermo da parte della polizia: “Se non si conosce l’autenticità e non si sa chi ha scattata questa foto è difficile dare una interpretazione. Però credo ci sia bisogno di chiarezza questa volta come le altre. Ci vuole trasparenza. Quando ci sono episodi di violenza che coinvolgono le forze dell’ordine ci vorrebbe enorme cautela e grande professionalità”, ha detto Patrizia Moretti all’Adnkronos. “Legittimo che debba essere interrogato, ma perché una benda? Le modalità delle persone fermate, e purtroppo lo sappiamo perché ci siamo passati, può essere pericolosa e illegale. Spero che non accada mai più”.

Intanto – informa l’Ansa – la foto è arrivata anche ai media americani. Dal Washington Post al Los Angeles Times che, citando le autorità italiane, parlano di “atto illegale”. Sulla vicenda sono state aperte due indagini: una per chiarire perché il ragazzo era bendato; l’altra per accertare chi ne ha favorito la pubblicazione. L’Arma dei Carabinieri ha subito preso le distanze dall’accaduto annunciando l’apertura di un’inchiesta interna per individuare l’autore dello scatto, che è stato già individuato: rischia l’accusa di violenza privata e maltrattamenti e la sospensione dal servizio.

Fonte: Adnkronos, Ansa

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui