Home Stampa Mainstream Il vicedirettore del Corriere ha lavorato per 14 anni senza essere iscritto...

Il vicedirettore del Corriere ha lavorato per 14 anni senza essere iscritto all’Albo

CONDIVIDI

Federico Fubini, il vicedirettore del Corriere della Sera, ha lavorato con un contratto giornalistico per quasi 14 anni senza averne formalmente titolo dopo che, a novembre del 2005, era stato cancellato dall’albo per morosità.

Fubini ordine giornalisti - Leggilo

Federico Fubini, vicedirettore del Corriere della Sera, ha lavorato con un contratto giornalistico per quasi 14 anni senza essere iscritto all’Ordine, da cui era stato cancellato a novembre del 2005, per morosità insieme ad altri 180 iscritti per decisione del Consiglio lombardo. Lo scoop è stato riportato da Il Fatto Quotidiano. L’ex firma di Repubblica – finita al centro delle polemiche per aver taciuto una notizia sulla morte di 700 bambini – ha spiegato di essere stato distratto”, e di non aver ricevuto le notifiche che invece, secondo l’Ordine regionale, sarebbero state eseguite correttamente in quadruplice copia e indirizzate come da prassi al destinatario, InpgiCasagit e Procura della Repubblica. 

Dopo la notizia, Fubini ha reso noto di aver sanato la sua posizione, esibendo copia del’ordine di bonifico di 2.500 euro tra arretrati e morosità e di una email inviata alla segretaria dell’Ordine regionale. In effetti, dal punto di vista amministrativo, la questione è risolta. Resta il fatto, però, che per 14 anni Fubini ha eseguito la professione senza essere iscritto all’Ordine professionale. Iscritto all’albo nel 2002, tre anni dopo Fubini veniva cancellato dall’albo per il mancato versamento dei contributi, continuando a esercitare la professione con un contratto giornalistico, con tanto di contributi versati all’ente pensionistico della categoria, l’Inpgi, e al fondo sanitario Casagit.

“Sarà l’autorità giudiziaria a dover stabilire se c’è stata o meno una violazione dell’obbligo di iscrizione all’Ordine e, quindi, l’esercizio abusivo della professione”, dice Carlo Verna, Presidente dell’ordine dei giornalisti. L’accusa che si potrebbe configurare sarebbe quella di una sorta di esercizio abusivo della professione, andato avanti per anni. Spero che anche per lui ci sia stata la non conoscenza del provvedimento, spero che non abbia saputo di essere stato cancellato per morosità. Certamente lui per 14 anni non si è mai posto il problema di andare a pagare le quote dell’Ordine”, ha aggiunto Verna. Non è possibile, spiega, che chi non è iscritto all’albo possa avere un rapporto di lavoro in base ad un contratto giornalistico e, soprattutto, nei confronti di chi non è iscritto l’Ordine non può eseguire azioni disciplinari.

Su Twitter, Fubini si è scagliato contro i giornalisti de Il Fatto: “Il Fatto torna ad attaccarmi, con metodi e obiettivi degni di altri tempi e altri Paesi. Non faranno di me quello che vogliono, un personaggio politico da schierare e attaccare. Non lo sono. Per certa gente provo vergogna e basta”.

Poi, in un tweet successivo, annuncia querele nei confronti del direttore Marco Travaglio:

Fonte: Il Fatto Quotidiano, Federico Fubini Twitter

 

La completezza dell'Informazione è nell'interesse di tutti. Per questo ti chiediamo di suggerire integrazioni o modifiche e di segnalare eventuali inesattezze o errori in questo o in altri articoli di Leggilo.Org scrivendoci al seguente indirizzo: fact@leggilo.org

Se hai idee diverse dalle nostre puoi contribuire ai contenuti di questa pagina scrivendo per 'ControLeggilo' una rubrica dedicata alle tue opinioni. I contributi migliori saranno pubblicati. Scrivici al seguente indirizzo: contro@leggilo.org
Scarica l'APP che ti invierà solo le notifiche per le notizie di tuo interesse!

✅ Scarica Qui x Android: TopDay_PlayStore
✅ Scarica Qui x OS: TopDay_AppStore