Investito e trascinato per 50 metri: muore Carabiniere ad un posto di blocco

0
13

Tragedia a Terno d’Isola, in provincia di Bergamo, dove un Carabiniere di 41 anni è morto dopo esser stato investito da un’auto a un posto di blocco. Il militare era in servizio lungo una strada provinciale quando la vettura, guidata da un cuoco della zona, lo ha travolto trascinandolo per 50 metri. 

Carabiniere ucciso al posto di blocco - Leggilo

 

Ancora un lutto per l’Arma dei Carabinieri. Emanuele Anzini è morto la notte scorsa dopo essere stato travolto da un’auto ad un posto di blocco. L’incidente, informa l‘Ansa, è avvenuto nella notte tra domenica 16 e lunedì 17 giugno poco dopo le 3. Emanuele, 41enne originario di Sulmona, in provincia de L’Aquila, era in servizio nei pressi di Terno d’Isola, in provincia di Bergamo, lungo la strada provinciale che da Bonate Sopra porta a Sotto il Monte. Improvvisamente, un’auto lo ha investito in pieno, travolgendolo e trascinandolo lungo la strada per 50 metri. L’utilitaria era guidata da un cuoco di 34 anni, arrestato con l’accusa di omicidio stradale. Il conducente è stato sottoposto all’alcoltest per appurare il suo tasso alcolemico e pare avere già un precedente: l’anno scorso aveva causato un incidente, dopo il quale era fuggito in quanto alla guida in stato di ebbrezza.

Nulla da fare per il Carabiniere, appuntato del Radiomobile di Zogno: inutili i tentativi di rianimazione effettuati sul posto dai soccorritori del 118 che non hanno potuto fare altro che constatarne il decesso. Giunti sul posto anche gli agenti della Polizia stradale per ricostruire quanto accaduto, mentre la strada è stata transennata per i rilievi del caso. Sembra che le misure di sicurezza erano state rispettate. Anzini era a sua volta figlio di un militare e lascia una bambina di pochi anni che vive nella sua cittadina d’origine, Sulmona, in Abruzzo. “Un’ottima persona e un ottimo elemento“, le prime parole del comandante provinciale, il colonnello Paolo Storoni. 

Intanto, sulla pagina Facebook dell’Arma, si legge: “Ha intimato l’alt alla sua morte, ma lei non si è fermata e lo ha portato via, rubandolo alla figlia Sara, alla madre Eleonora, alla sorella Catia. La morte ha avuto il volto di un automobilista con troppo alcol nel sangue. È successo a Terno d’Isola, alle tre di notte, su una provinciale. Si è spento così l’Appuntato Scelto Emanuele Anzini, 41 anni, facendo il suo dovere. A lui e ai suoi cari il nostro pensiero, il nostro affetto, il nostro ricordo”.

Ha intimato l’alt alla sua morte, ma lei non si è fermata e lo ha portato via, rubandolo alla figlia Sara, alla madre…

Pubblicato da Carabinieri su Lunedì 17 giugno 2019

Fonte: Ansa, Arma dei Carabinieri FB

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui