Home Politica Alabama, serve la castrazione chimica. Salvini: “Buona pratica da adottare anche in...

Alabama, serve la castrazione chimica. Salvini: “Buona pratica da adottare anche in Italia”

CONDIVIDI

Il Ministro dell’Interno Matteo Salvini si è detto favorevole alla decisione dello Stato dell’Alabama di introdurre una legge che consenta la castrazione chimica.

Salvini castrazione chimica - Leggilo

Il leader della Lega Matteo Salvini, di nuovo sotto attacco da alti esponenti della Chiesa per l’utilizzo dei simboli religiosi, si è detto ancora una volta favorevole in merito all’approvazione di una legge che preveda la possibilità di sottoporre a castrazione chimica stupratori e pedofili. Come riportato da AskaNews, la nuova dichiarazione in merito da parte del Vicepremier è arrivata a seguito dell’introduzione di una norma di questo genere nell’Alabama, negli USA, già al centro di polemiche per aver vietato l’aborto anche per i casi di stupro. Il leader del Caroccio ha detto di essere “convinto che questa sia una buona pratica da adottare anche in Italia, come la Lega propone da anni”.

Per il numero uno della Lega, infatti, si tratta di “un modo per prevenire altre violenze e intervenire su persone evidentemente malate, oltre che col carcere anche con una cura farmacologica”. Non è certo una novità che Matteo Salvini sia a favore di una tale previsione normativa. Come ricordato dall’Ansa, solo poco più di un mese fa, il Vicepremier aveva proposto una raccolta firme a sostegno di una proposta di legge in questo senso, successivamente al caso di una violenza sessuale di gruppo – avvenuta a Viterbo e che ha visto tra i presunti autori del delitto anche un consigliere comunale di Casapound – e ancora prima per quello della ragazza americana stuprata a Catania da tre ragazzi.

Intervenuto nel corso di un’intervista al Gr1, il leader leghista ha fatto anche il punto sulla posizione del Governo a seguito dell’incontro di ieri sera a fianco dell’altro Vicepremier Luigi Di Maio e del Presidente del Consiglio Giuseppe Conte: “Abbiamo parlato di come andare avanti, sia con l’Europa, sia con la riduzione delle tasse e sia sul resto del contratto di Governo abbiamo trovato un accordo, ci ritroveremo nelle prossime ore ma gli obiettivi sono comuni”.

C’è volontà di evitare la procedura d’infrazione, ma a patto che siano tenuti “ben saldi gli altri obiettivi”, di cui uno dei principali rimane sempre quello “ridurre le tasse e non alzarle”. E se qualcuno “ci chiedesse di tornare alla vecchia legge Fornero, di aumentare l’Iva o altre tasse, arriverebbe da Roma un ‘no’ convinto e compatto. Voglio fare sull’economia quello che abbiamo dimostrato di fare sull’immigrazione e sulla sicurezza abbassare le tasse alle imprese e alle famiglie è l’unico modo per far tornare a correre e a sorridere l’Italia”, conclude Salvini.

Fonte: AskaNews, Ansa, Gr1

La completezza dell'Informazione è nell'interesse di tutti. Per questo ti chiediamo di suggerire integrazioni o modifiche e di segnalare eventuali inesattezze o errori in questo o in altri articoli di Leggilo.Org scrivendoci al seguente indirizzo: fact@leggilo.org

Se hai idee diverse dalle nostre puoi contribuire ai contenuti di questa pagina scrivendo per 'ControLeggilo' una rubrica dedicata alle tue opinioni. I contributi migliori saranno pubblicati. Scrivici al seguente indirizzo: contro@leggilo.org
Se vuoi essere aggiornato solamente sulle notizie di tuo interesse, è arrivata l'APP che ti invierà solo le notifiche per le notizie di tuo interesse!

✅ Scarica Qui x Android: TopDay_PlayStore
✅ Scarica Qui x OS: TopDay_AppStore