Home Cronaca Lorenzo Sciacquatori, Deborah non va ai funerali e la gente grida: “Sei...

Lorenzo Sciacquatori, Deborah non va ai funerali e la gente grida: “Sei un grande”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 9:18
CONDIVIDI

È stato accolto da un caloroso applauso all’ingresso in chiesa il feretro di Lorenzo Sciacquatori, il 42enne di Monterotondo Scalo ucciso dalla figlia Deborah nel tentativo di difendere madre e nonna da un’aggressione dell’uomo.

Lorenzo Sciacquatori funerali - Leggilo

Gli applausi della folla presente al funerale hanno accompagnato la salma di Lorenzo Sciacquatori, sul sagrato della parrocchia Santa Maria Vergine del Carmelo. L’uomo è stato ucciso dalla figlia Deborah che stava provando a difendere la madre, la zia e la nonna dalla furia del 42enne, rientrato ubriaco a casa all’alba del 19 maggio. La Procura di Tivoli ha riconosciuto alla ragazza, scoppiata in lacrime dopo aver ucciso il padre, la legittima difesa.

Ma né Deborah né sua madre hanno voluto prendere parte alle esequie, per evitare possibili tensioni con i parenti dell’uomo che non si danno pace per quanto accaduto. Moltissime persone hanno partecipato alle esequie, come riportato da Adnkronos. Durante la funzione religiosa il prete ha letto un passo del Vangelo di San Matteo: “Misericordioso è chi ha il cuore grande e il coraggio di perdonare davvero. Beati i poveri perché di essi è il regno di Dio”. Il parroco non è entrato nel merito della vicenda ma ha evidenziato quanto sia importante riflettere su ciò che è accaduto: “Lorenzo troverà la luce anche nel percorso buio della morte. Non esiste dolore che non può essere mitigato da Dio”.

Per quest’ultimo non ci sono stati solo applausi, ma anche urla come: “Lorenzo, sei un grande” all’uscita del feretro dalla chiesa. Momenti di pianto tra amici e parenti, tra i quali figuravano anche i fratelli della vittima, in una parrocchia stracolma di persone, giunte a dare l’ultimo saluto all’uomo. Sui social, però, l’opinione pubblica si divide tra chi non prova pietà per Deborah e chi, invece, ne comprende il dolore e la voglia di reagire ad una situazione che andava avanti, ormai, da moltissimo tempo.

Fonte: Adnkronos

La completezza dell'Informazione è nell'interesse di tutti. Per questo ti chiediamo di suggerire integrazioni o modifiche e di segnalare eventuali inesattezze o errori in questo o in altri articoli di Leggilo.Org scrivendoci al seguente indirizzo: [email protected]

Se hai idee diverse dalle nostre puoi contribuire ai contenuti di questa pagina scrivendo per 'ControLeggilo' una rubrica dedicata alle tue opinioni. I contributi migliori saranno pubblicati. Scrivici al seguente indirizzo: [email protected]