Home Politica Opinioni Nicola Zingaretti sottoscrive un contratto con i migranti: “Avrete lo Ius Soli”

Nicola Zingaretti sottoscrive un contratto con i migranti: “Avrete lo Ius Soli”

CONDIVIDI

Nicola Zingaretti torna a parlare di Ius Soli. Il partito perde consensi e sdeve affrontare accuse pesanti, come in Umbria. Ma la priorità resta una: rispondere alle esigenze degli stranieri. 

Il neo segretario del PD Nicola Zingaretti ha firmato in diretta su La7, ospite da PiazzaPulita, un documento con cui si impegna all’abolizione della Bossi-Fini sull’immigrazione e l’introduzione del diritto di cittadinanza automatico per gli immigrati, alias Ius Soli. L’idea è stata di Riccardo Formigli, conduttore della trasmissione, che ha spinto il governatore del Lazio a firmare il foglio in cui si impegna sul tema immigrazione qualora la sinistra tornasse alla guida del paese. E lui, muto, ha acconsentito. “La maggioranza degli italiani vuole i porti chiusi. Mi dice che direte sì ai porti aperti, all’integrazione e all’accoglienza anche se la posizione è minoritaria?“, chiede Formigli. “Sono quì per cambiare le cose“, annuisce Zingaretti annuendo con la testa. Poi prende il foglio e firma. Il giornalista Marco Mazzocchi ha così commentato con un post su Facebook: “Il nuovo segretario PD vuole regolarizzare i clandestini che i suoi predecessori hanno scaricato in Italia e camuffato da profughi, foraggiando le Coop”.

Lo Ius Soli è da sempre argomento che accende gli animi delle Sinistre, ed è tornato alla ribalta qualche settimana fa grazie all’episodio del sequestro del bus, a San Donato Milanese: “Lo Ius soli è necessario”, disse Zingaretti. Ma fanno eco alle sue parole quelle dell’ex Premier Romano Prodi, che aveva puntato tutto su una rinascita del partito in vista delle prossime europee. Una rinascita che non ha speranze, visti i risultati delle Regionali e la perdita dei consensi dei dem, soprattutto se poi le loro direttive vanno in direzione totalmente opposta a quelle che si aspetterebbero gli italiani. Ma se ne fregano, del resto, di quelle che sono le volontà dei oloro connazionali. Mai a toccare, però, quelle degli stranieri. E anche Pier Luigi Bersani aveva puntato tutto sull’attuazione dello Ius nel caso in cui fosse tornato al Governo, “anche se gli Italiani non lo vogliono“.  Ma il rischio, per fortuna, non sussiste.

Quello che sussiste, invece, sono i deliri di onnipotenza di Zingaretti, che si fa forte di speranze e aspirazioni su una sua guida politica del partito. Il PD fa disastri in Umbria ma il neo leader preferisce sparare a zero sull’operato del Governo giallo-verde. “Salvini e Di Maio vadano a casa”, aveva detto Zingaretti qualche giorno fa, in quanto “non rispondono alle esigenze degli italiani”. Risponde meglio, in effetti, lo Ius Soli che trovò opposizioni da ogni parte. Ma il PD sembra aver fatto delle difesa ad oltranza di migranti e Rom cifra identitaria irrinunciabile. Battaglia anche legittima se non apparisse esclusiva e a scapito di altre tematiche, un tempo difese strenuamente dalla Sinistra. Ma le priorità sono altre e poca o nulla differenza ha fatto il cambio del Segretario. I sondaggi erano apparsi in lieve ripesa, per poi riscivolare nel limbo. Così adornano un corpo elettorale ormai prossimo al fine vita con sogni e promesse, per renderne la morte meno indolore. Una morte cercata, inspiegabilmente.

Chiara Feleppa

Fonte: Piazza Pulita, Facebook Marco Mazzocchi

La completezza dell'Informazione è nell'interesse di tutti. Per questo ti chiediamo di suggerire integrazioni o modifiche e di segnalare eventuali inesattezze o errori in questo o in altri articoli di Leggilo.Org scrivendoci al seguente indirizzo: fact@leggilo.org

Se hai idee diverse dalle nostre puoi contribuire ai contenuti di questa pagina scrivendo per 'ControLeggilo' una rubrica dedicata alle tue opinioni. I contributi migliori saranno pubblicati. Scrivici al seguente indirizzo: contro@leggilo.org
Scarica l'APP che ti invierà solo le notifiche per le notizie di tuo interesse!

✅ Scarica Qui x Android: TopDay_PlayStore
✅ Scarica Qui x OS: TopDay_AppStore