Home Persone Lutto nella pallamano, Francesco Amendolagine muore nel sonno

Lutto nella pallamano, Francesco Amendolagine muore nel sonno

ULTIMO AGGIORNAMENTO 18:03
CONDIVIDI

Il difensore di pallamano della squadra Ssv Bozen Handball di Bolzano, Francesco Amendolagine, è morto nel sonno. La pallamano è in lutto.

Francesco Amendolagine muore nel sonno. Pallamano in lutto - leggilo

Ancora un altro grave lutto nel mondo dello sport. Dopo la morte di Maura Viceconte, la campionessa di Atletica, tragicamente suicidatasi qualche mese fa, questa volta piange il mondo della pallamano. Francesco Ameldolagine, secondo portiere della squadra “Ssv Bozen Handball”, società di serie A1 e di recente vincitrice indiscussa della coppa Italia, è deceduto.

Pare che il giovane di 36 anni sia stato colpito da un malore nella notte fra il mercoledì e il giovedì scorso. Un destino che ricorda quello di Davide Astori, l’indimenticato capitano della Fiorentina. Il corpo inerme e senza vita di Francesco è stato trovato dal dirigente della società Ssv Bozen Handball, nell’appartamento dove viveva da anni, in Alto Adige. Nei prossimi giorni ci sarà l’autopsia per rivelare la causa della morte prematura del campione.

Francesco Ameldolagine ha giocato con diverse squadre nel corso della sua breve vita. Era stato a Siena per diversi anni e aveva difeso con onore la porta della “Pallamano Mallsider Mezzocorona”. Francesco aveva anche giocato nella nazionale giovanile, come riportato da Il Corriere della Sera. Il Presidente della società Bazzanella ha espresso cordoglio per la perdita dello sportivo: “Siamo tutti increduli per la scomparsa di Francesco. Esprimiamo il nostro profondo dolore per la prematura e improvvisa scomparsa di Francesco Amendolagine. Dal 2012 al 2018 ha difeso la porta della nostra squadra, la Pallamano Mallsider Mezzocorona con grande professionalità e serietà. Esprimiamo le nostre più sentite condoglianze a tutta la sua famiglia”.

Pubblicato da Francesco Amendolagine su Lunedì 30 giugno 2014

Il campione viveva in Alto Adige insieme alla fidanzata, Giulia Santoni, anche lei grande giocatrice di pallamano. Si era laureato in ingegneria informatica ma aveva deciso di seguire la sua più grande passione. Tutto il mondo dello sport ora piange la sua morte. Pasquale Loria, dirigente della Federazione Italiana Giuoco Handball, a nome della federazione ha rivolto un pensiero a Francesco: “La Federazione esprime dolore e profondo cordoglio, a nome del Consiglio Federale e del Movimento della Pallamano Italiana, per la scomparsa di Francesco Amendolagine”.

Fonti: Il Corriere della Sera, Facebook Francesco Amendolagine

 

La completezza dell'Informazione è nell'interesse di tutti. Per questo ti chiediamo di suggerire integrazioni o modifiche e di segnalare eventuali inesattezze o errori in questo o in altri articoli di Leggilo.Org scrivendoci al seguente indirizzo: [email protected]

Se hai idee diverse dalle nostre puoi contribuire ai contenuti di questa pagina scrivendo per 'ControLeggilo' una rubrica dedicata alle tue opinioni. I contributi migliori saranno pubblicati. Scrivici al seguente indirizzo: [email protected]