Home Spettacolo Elena Santarelli piange Marzia, morta di tumore a cinque anni

Elena Santarelli piange Marzia, morta di tumore a cinque anni

ULTIMO AGGIORNAMENTO 11:53
CONDIVIDI

Ancora tanto dolore per Elena Santarelli. La showgirl piange la scomparsa di Marzia, figlia di una sua amica, affetta da un tumore al cervello.

Elena Santarelli piange Marzia
Elena Santarelli con sua figlia

Sono ore terribili per Elena Santarelli. La showgirl e presentatrice di Latina ha appreso la notizia della morte della figlioletta di una sua cara amica. Marzia, questo il nome della piccola di 5 anni, era affetta da un terribile tumore al cervello. Elena e la mamma della bambina, una donna originaria di Taranto, si erano conosciute all’ospedale Bambin Gesù di Roma, dove è stato ricoverato anche Giacomo, figlio della showgirl, che da mesi lotta contro un tumore.

Affrontando entrambe lo stesso difficile percorso per curare i propri figli, le due donne sono diventate molto amiche supportandosi a vicenda nei momenti più difficili. Ma se Giacomo lotta e sembra reagire alle cure, la piccola Marzia, nelle ultime ore, ha perso la sua difficile battaglia contro il tumore, gettando nello sconforto più totale la showgirl.

Elena, testimonial per il Progetto Heal, che si occupa di raccolta fondi per aiutare la ricerca, ha commentato la tragedia con un post su Instagram: “Quando inizi un percorso così, immagini tante cose” – ha scritto Elena – “e fra le tante immagini speri di poter continuare questo cammino fatto di alti e bassi insieme ai tuoi amici conosciuti in ospedale e in questo caso alla tua migliore amica di percorso e a sua figlia. Questo mio sogno è stato spezzato ieri sera quando ho avuto la notizia che Marzia aveva smesso di soffrire”.

Nel commovente messaggio ha poi mostrato vicinanza ai familiari e ai genitori di Marzia, che ora vivono uno dei drammi più brutti, la perdita di un figlio. “Penso al dolore della sua mamma, del suo papà e dei suoi familiari, un dolore incolmabile perché la vita non dovrebbe andare così, sono i figli che salutano i genitori e non il contrario”, scrive Elena. “Ci sono domande a cui non possiamo dare una risposta, diventiamo solo dei tristi spettatori senza capire il senso”.

Un dolore davvero straziante. La perdita di un figlio lascia vuoti indelebili. Un incubo diventato tristemente realtà; la paura, quella di Elena, che lo stesso destino possa accadere anche a lei. Non è facile pensare che piccoli guerrieri possano perdere la loro battaglia contro mostri più grandi di loro. Eppure, accade. E la vita, allora, comincia a fare paura.

View this post on Instagram

Quando inizi un percorso così ,immagini tante cose,e fra le tante immagini e speri di poter continuare questo cammino fatto di alti e bassi insieme ai tuoi amici conosciuti in ospedale e in questo caso alla tua migliore amica di percorso e a sua figlia.Questo mio sogno e’ stato spezzato ieri sera quando ho avuto la notizia che Marzia aveva smesso di soffrire. Penso al dolore della sua mamma ,del suo papà e dei suoi familiari,un dolore incolmabile perché la vita non dovrebbe andare così ,sono i figli che salutano i genitori e non il contrario.Ci sono domande a cui non possiamo dare una risposta,diventiamo solo dei tristi spettatori senza capire il senso . Diventare genitori vuol dire anche questo,vuol dire essere come Valeria ,la mamma di Marzia ,un esemplare più che raro di forza interiore capace di “ sorridere “ nonostante tutto e di indossare la maschera del “ va tutto bene “ anche quando sai che nulla sta andando bene. Valeria te e tua figlia siete un esempio per me e sono stata fortunata a conoscervi in questo cammino maledetto ,abbiamo riso pianto e ancora riso ma le lacrime che scendono oggi dal tuo viso non avrei mai voluto asciugartele. Marzia sarai sempre nel mio cuore,e quello che posso promettere a te e alla tua famiglia che mi batterò finché avrò forze per aiutare la ricerca e pstare vicino alla tua bellissima mamma.Eri,sei e sarai una bimba piena di Luce ❤️ – a tutte le mamme che possono sentire il profumo dei propri figli ..sentitevi enormemente grate per questa fortuna 🍀

A post shared by Elenasantarelli (@elenasantarelli) on

La completezza dell'Informazione è nell'interesse di tutti. Per questo ti chiediamo di suggerire integrazioni o modifiche e di segnalare eventuali inesattezze o errori in questo o in altri articoli di Leggilo.Org scrivendoci al seguente indirizzo: [email protected]

Se hai idee diverse dalle nostre puoi contribuire ai contenuti di questa pagina scrivendo per 'ControLeggilo' una rubrica dedicata alle tue opinioni. I contributi migliori saranno pubblicati. Scrivici al seguente indirizzo: [email protected]