Home Persone Sara Seminara, 32 anni, muore per una banale influenza

Sara Seminara, 32 anni, muore per una banale influenza

CONDIVIDI

 

Sara Seminara si era sposata solo sei mesi fa. Un abito bianco, gli occhi verdi e i capelli ricci. Due fedi, dei bicchieri di spumante per brindare. Una vita da costruire insieme. Ma non ce n’è stato il tempo. Perché Sara è deceduta e la sua morte è avvolta nel mistero, proprio come la morte di Ermanno di Giacinto, il ragazzo deceduto per un mal di stomaco dopo aver concluso il suo turno di lavoro.

Sara Seminara muore per influenza
Sara Seminara con il marito

E’ un dramma, quello di Sara e di suo marito, Giuseppe Spinosa. Di soli 32 anni, la ragazza era una professoressa di spagnolo. Insegnava in due scuole nel napoletano: alla Carlo Poerio di Corso Vittorio Emanuele a Chiaia; e all’Augusto di via Terracina a Fuorigrotta. Poi, una semplice febbre, un’influenza, le ha causato la morte.

Sara Seminara muore per influenza
Le fedi di Sara e il marito

Tutto è cominciato una settimana fa, quando la giovane insegnante fu costretta a lasciare il consiglio dei docenti del Poerio improvvisamente,  perché si sentiva poco bene. Nulla di grave, solo quella che sembrava essere una banale influenza. Poi, le condizioni della giovane donna si erano stranamente aggravate, ed è stato il marito, Giuseppe, a chiamare l’ambulanza che l’ha condotta al Cardarelli, dove è stata ricoverata per due giorni. Infine, Martedì, la morte strana, che lascia interrogativi e dubbi.

“Durante il Consiglio docenti”, racconta la Preside dell’Istituto, la professoressa Paparella, “mi chiese di andare via, non si sentiva bene, qualche giramento di testa, un po’ di febbre. Proprio non ce la faceva a rimanere. Ma in classe non ha messo più piede. Era una persona speciale, solare, molto amata. Da noi è arrivata quest’anno ma si è subito fatta voler bene dai suoi alunni della sezione L”. Anche la preside dell’Istituto Michelangelo Augusto, Chiara Esposito, ha espresso il suo cordoglio per la prematura scomparsa: “Tutta la nostra comunità scolastica è affranta dall’inaspettata dipartita di una persona così bella e solare”, ha detto.

La salma è stata trasferita al Secondo Policlinico di Napoli dove si svolgerà l’autopsia per sapere di più sulla sua morte. Sara era molto amata dai suoi studenti che oggi le rivolgono decine di messaggi di cordoglio sui social network. La descrivono come una ragazza solare, sveglia, e col sorriso stampato sulle labbra.

Chiara Feleppa

La completezza dell'Informazione è nell'interesse di tutti. Per questo ti chiediamo di suggerire integrazioni o modifiche e di segnalare eventuali inesattezze o errori in questo o in altri articoli di Leggilo.Org scrivendoci al seguente indirizzo: fact@leggilo.org

Se hai idee diverse dalle nostre puoi contribuire ai contenuti di questa pagina scrivendo per 'ControLeggilo' una rubrica dedicata alle tue opinioni. I contributi migliori saranno pubblicati. Scrivici al seguente indirizzo: contro@leggilo.org