Home Politica Palermo, prostitute bambine e lavoratori a tre euro. Orlando: “Accogliere è un...

Palermo, prostitute bambine e lavoratori a tre euro. Orlando: “Accogliere è un dovere”

CONDIVIDI

Nessuno, neanche il Sindaco Loluca Orlando Cascio può negare che Sicilia è al centro di un’organizzazione criminale internazionale che gestisce la prostituzione minorile con base operativa a Palermo, nel popolare quartiere Ballarò. Dove già negli anni ’90, venne scoperto un giro di pedofilia. A Palermo, la città che il Sindaco vorrebbe libera dalle norme del Decreto Sicurezza, non manca la comunità nigeriana, non mancano donne sfruttate gettate nel giro della prostituzione: queste donne conoscono presto violenza e morte, all’ombra della nuove organizzazioni criminali. La Mafia nigeriana tra queste. “Non ci sono migranti a Palermo, solo palermitani” dice il Sindaco. Retorica dei buoni sentimenti, per raccontare un’accoglienza solo di facciata – in verità feroce ed ipocrita – mentre gli invisibili, i veri invisibili, vengono sfruttati e muoiono.

Al di là di tutto quello che si può dire e raccontare sul flusso di migranti in tutta Europa, provenienti dall’Africa in primis, e sulla gestione delle emergenze in mare, non si può non essere d’accordo con quanto scrive Diego Fusaro. Egli considera tali migrazioni come “un’arma nelle mani delle classi dominanti“ per importare nuovi lavoratori pagati 3 euro l’ora – quando va bene – e per abbassare il costo del lavoro – dei lavoratori italiani, per esempio. Un’arma per abbattere i diritti conquistati con lotte sindacali e di classe. Le migrazioni sono solamente il punto di arrivo di una vera e propria – e ormai manifesta – deportazione di schiavi da parte dei signori apolidi e senza remore del capitale. Per capirlo basterebbe andare oltre una visione miope del problema. Una visione inconsapevole, forse. O una miopia di comodo, più probabilmente.

E non possiamo non aggiungere a tutto questo un altro aspetto ancora più terribile, mostruoso direi, meno noto del problema migrazione: la vera e propria tratta di esseri umani adescati dalle organizzazioni criminali: la Mafia nigeriana, per esempio. Persone, a migliaia, si perdono con l’illusione di raggiungere il falso scintillio di un Eldorado che non esiste e, dopo aver lasciato il proprio villaggio, vendendo tutto – in primis la propria identità – spariscono completamente. Queste persone, se donne, diventano schiave nel mercato del sesso – esseri umani  che costantemente possiamo tutti noi vedere sulle nostre strade statali e provinciali.  Ma accade anche di peggio:  uomini e donne e bambini diventano  “pezzi di ricambi umani” nel terrificante traffico di organi.

E allora a questo punto mi chiedo e vi chiedo: dove risiede la nostra solidarietà ? Cos’è la solidarietà verso tutti i disperati che continuano ad arrivare nei nostri mari in cerca di un approdo ? La nostra solidarietà si limita e consiste nel dire, facilmente, “diamo approdo a queste navi“?

Francamente vedo tutta questa nostra filantropia verso i nostri fratelli africani – e non solo – come un meschino e ipocrita espediente per mettere a tacere le nostre coscienze su un problema ben più articolato e grave. Saremmo allora tutti chiamati a uscire fuori dalla nostra accomodante ipocrisia umanitaria, per spalancare bene gli occhi su una realtà molto più complessa e crudele e per salvare uomini donne e bambini da un naufragio costante ben più crudele, disperato e tragico di quello in mare.

Matìs

Pubblicato da Leggilo.Org su Lunedì 7 gennaio 2019

Il Sindaco di Napoli, ex magistrato, sfida il Governo – VIDEO

Pubblicato da Leggilo.Org su Giovedì 3 gennaio 2019

La completezza dell'Informazione è nell'interesse di tutti. Per questo ti chiediamo di suggerire integrazioni o modifiche e di segnalare eventuali inesattezze o errori in questo o in altri articoli di Leggilo.Org scrivendoci al seguente indirizzo: fact@leggilo.org

Se hai idee diverse dalle nostre puoi contribuire ai contenuti di questa pagina scrivendo per 'ControLeggilo' una rubrica dedicata alle tue opinioni. I contributi migliori saranno pubblicati. Scrivici al seguente indirizzo: contro@leggilo.org
Se vuoi essere aggiornato solamente sulle notizie di tuo interesse, è arrivata l'APP che ti invierà solo le notifiche per le notizie di tuo interesse!

✅ Scarica Qui x Android: TopDay_PlayStore
✅ Scarica Qui x OS: TopDay_AppStore