Home Casi “Ha scoperto un cancro incurabile durante un normale controllo”

“Ha scoperto un cancro incurabile durante un normale controllo”

CONDIVIDI

Massimo Bossetti, il muratore condannato per l’omicidio di Yara Gambirasio, ha partecipato al funerale della mamma, Ester Arzuffi, morta nella notte tra il 28 e il 29 aprile in ospedale, dove era ricoverata da tempo. Aveva 71 anni. Oltre al presunto killer di Yara, hanno partecipato ai funerali la moglie Marita Comi e la sorella di Bossetti, Laura Letizia. Ester aveva un male incurabile di cui non sospettava nulla, scoperto in ospedale dopo un controllo. La donna ha avuto un ruolo chiave nell’inchiesta per la morte di Yara Gambirasio: Ester Arzuffi ha dichiarato di essere stata vittima di una fecondazione assistita praticata a sua insaputa per giustificare il fatto che suo figlio, stando all’esame del Dna, non risulta essere stato concepito da suo marito.

«La scienza non sbaglia ma io non sono stata con Giuseppe Guerinoni» aveva dichiarato Ester Arzuffi «Io andavo da questo medico – ha spiegato nel corso della trasmissione ‘Bianco e Nero’ – Io ero in mano sua. Non perché non rimanevo incinta, io sono rimasta incinta ma i bambini mi morivano addosso, allora lui diceva: «diamo uno spunto in più per aiutare anche gli spermatozoi di tuo marito. Ed è lì che mi hai inserito un liquido freddo, freddissimoQuindi per me c’è una PMA assistita» disse. «Inconsapevole io, inconsapevole mio marito, perché né a me né a mio marito nessuno ha detto niente. Se io fossi stata con Guerinoni lo avrei detto. Non l’ho mai detto perché non sono mai stata».

Alle esequie hanno potuto partecipare solo i parenti. Nei giorni scorsi la famiglia del muratore aveva cercato di non fare trapelare il luogo in cui si sarebbero celebrate. Marita Comi e Laura Letizia Bossetti hanno lasciato la chiesa evitando di parlare con i giornalisti. C’è stato anche qualche momento di tensione tra un’amico della famiglia e una troupe televisiva perché l’uomo, che ha usato anche parole minacciose, non voleva che si riprendesse l’uscita del feretro e dei presenti.