Home News dal mondo Bambina pugnalata a morte in metro. E’ stato il padre

Bambina pugnalata a morte in metro. E’ stato il padre

CONDIVIDI

pugnalataPoche informazioni fino a questo momento, ma drammatiche. Una bambina è stata uccisa a coltellate all’interno della metropolitana. L’attacco è avvenuto davanti alla madre – anch’essa accoltellata – e agli altri passeggeri, rimasti impietriti dall’orrore. Autore dello scempio è il padre, che ha ferito anche la madre della piccola, sua ex compagna. L’uomo, 33 enne, sarebbe originario della Nigeria, ed è stato arrestato dalla polizia. Lo scempio è avvenuto alla Jungfernstieg station di Amburgo. Non si conoscono i motivi del gesto, per quanto si immaginano abbiano origine nella relazione tra i due. A farne le spese è stata la piccola.

Le identità dell’aggressore e delle vittime non sono ancora note, così come non si conoscono le motivazioni del gesto, anche se sembra trattarsi di un delitto passionale.

Come riportato da “Hamburger Morgenpost”, il 33enne avrebbe accoltellato la piccola deceduta sul colpo, mentre la madre è morta poco dopo il trasporto in ospedale.
I primi ad accorrere sul posto sono stati gli addetti alla sicurezza della metro, che hanno tentato di rianimare subito la bambina, per la quale purtroppo non c’era nulla da fare. L’arma del delitto non è ancora stata ritrovata, nonostante molti testimoni abbiano assistito alla scena.

La paura di un attacco terroristico ha fatto scattare immediatamente le procedure di emergenza, mentre gli elicotteri hanno monitorato la situazione dall’alto, visto che Jungfernstieg è una delle strade più conosciute della città. “Al momento, molti dettagli sono ancora oscuri per noi” ha detto Timo Zill, portavoce della polizia locale. “Ci sono, tuttavia, molti testimoni e un certo numero di video di telecamere di sorveglianza dall’interno della stazione” ha detto.