Home Persone Giovanni, 19 anni, muore in maniera assurda il giorno di Pasqua

Giovanni, 19 anni, muore in maniera assurda il giorno di Pasqua

CONDIVIDI

Un tragico incidente ha tolto la vita a Giovanni Toriello, un giovane di 19 anni di Bellizzi, nel salernitano, Il ragazzo era nel Cilento per trascorrere una Pasquetta spensierata con i suoi amici. L’incidente nel pomeriggio di ieri, domenica 1 aprile, giorno di Pasqua, poco dopo le 18: Giovanni è deceduto alle 3.45 di questa mattina, a causa delle lesioni riportate.Il giovane si trovava sulla banchina in compagnia di amici per raggiungere la Costiera cilentana, quando ha attraversato i binari della stazione ferroviaria di Bellizzi senza accorgersi del sopraggiungere del Frecciabianca ‘Reggio Calabria-Roma’, che lo ha travolto. Dopo il primo ricovero all’ospedale di Battipaglia era stato trasferito, in serata, all’ospedale San Giovanni di Dio e Ruggi d’Aragona di Salerno, dove è morto.sindaco di Bellizzi, Mimmo Volpe, su Facebook ha voluto esternare il suo dolore. «Stamattina – ha scritto il primo cittadino – la città si era svegliata con un filo di speranza ma quel filo si è spezzato. Ora tanto dolore e rabbia. Nulla può riempire il dolore di un padre e una madre, di una famiglia intera, distrutti per una casualità del destino. Perdere il proprio figlio a 19 anni, non ci sono parole. Un forte abbraccio alla famiglia Toriello. La comunità si stringe tutta intorno a voi. Ciao Giovannino».

Struggente il post dell’amico Paolo:

A 19 anni noi ragazzi ci sentiamo immortali, ci illudiamo che la morte non possa nemmeno sfiorarci perché abbiamo ancora una vita lunghissima da vivere, ricca di sogni, di progetti, di avventure, di amici a cui vogliamo bene e con una famiglia che ci sostiene. Oggi con la tua scomparsa torniamo tutti ad essere comuni mortali, a cui sono stati strappati sogni, progetti, ma soprattutto a cui è stato strappato un amico, un amico prezioso che a suo modo sapeva essere presente in ogni momento, sapeva farti sentire l’amico più stretto che avesse, sapeva svoltarti la giornata con la sua allegria e la sua spensieratezza. Voglio ricordarti così e voglio che tutti ti ricordino così, come un ragazzo pieno di allegria e di voglia di vivere, pieno di ambizioni e progetti come tutti noi. Ma sappi che non sei volato via solo perché hai portato con te un pezzetto di cuore di ognuno di noi.
Ciao Giovanni