Home Persone Udine, dopo padre e madre il cancro si prende anche Elena –...

Udine, dopo padre e madre il cancro si prende anche Elena – FOTO

CONDIVIDI
ietri
(Websource/archivio)

Elena Ietri è morta di cancro a 39 anni. Aveva perso la madre, deceduta solo 49 giorni fa per lo stesso motivo, e aveva perso il padre 9 anni fa, anche lui stroncato dallo stesso male. Elena aveva scoperto di essere ammalata nel 2015 e da allora aveva iniziato una lunga cura.L a donna viveva a San Giorgio di Nogaro in provincia di Udine.

Elena ha lottato senza lamentarsi, cercando di dare speranza a chi era malato come lei: «Dai, che ce la fai e starai meglio di prima, i capelli ricresceranno più belli di prima – aveva scritto Eelna, nel tentativo di darsi coraggio, su Facebook -. Il cancro non è una colpa, è una malattia da cui non ci si deve nascondere; bisogna imparare a superarsi, accettarsi, amarsi». Elena aveva frequentato il liceo scientifico, si era iscritta all’università e aveva iniziato a lavorare per mantenersi di studi; lascia due sorelle e tanti amici che le sono stati accanto in questi anni.

Scrive la sorella Marina: “Quanto dolore può sopportare una persona????Io non lo so dire…mi faccio mille domande..ma non ottengo risposte…il disegno divino ,che ha riservato alla nostra famiglia ,mettendoci a così dura prova io non lo capisco …ed oggi faccio ancora più fatica ad accettarlo…poi penso alla mia sweet sister Elena …piccola ed indifesa..e la prima cosa che mi passa per la mente è …quanto guerriera sei???e lo dico al presente…perchè al cancro io ci sputo in faccia….tu cancro credi di averla avuta vinta, in primis 9 anni fa con mio padre..poi in agosto, in 5 mesi ti sei portato via mia madre tra atroci agonie ..e dopo un lungo calvario durato 7 anni di malattia, a distanza di 49 giorni dalla morte della mamma ti sei portato via anche la mia sweet sister… ma non hai vinto tu… ti sei portato via solo dei corpi ..degli involucri….loro invece continuano a vivere in me e in tutte le persone che li portano nel cuore e nella mente..perchè le persone che seminano bene..non moriranno mai,continuano a vivere nei ricordi..e voi miei cari, avete seminato bene, e ne è riprova la testimonianza di quante persone meravigliose ci sono state vicino in questi tristi e dolorosi momenti…ci hanno circondato ,aiutato ,protetto…fatto scudo :chi con fatti..chi con un gesto e chi con una parola. Ti porto come esempio te mia sweet sister grande donna ,figlia ,sorella,amica..sempre positiva mai una lamentela di quanto il cancro ti stesse derubando..

Oggi voglio portare (sebbene sia difficile) solo pensieri e ricordi positivi..in modo tale che mi aiutino ad affrontare questi dolorosi momenti…e voglio ricordarvi così :immortalati in un attimo di serenità e felicità..che era dato dall’ essere lì tutti assieme riuniti ..dal fatto di essere una famiglia unita…perchè l’amore dei propri cari è il BENE più prezioso..Vi lovvo..continuerò ad amarvi oggi domani e sempre..finché avrò vita.e a mia sorella Monica dico..non siamo rimaste sole…teniamoci per mano e lasciamo aperti i nostri cuori..loro sanno trovare la strada per guidarci e proteggerci…e nonostante tutto io mi ritengo fortunata perchè ho un marito ed una figlia che in questo periodo sono stati messi in secondo piano ed hanno avuto la capacità e l’intelligenza di capire il momento delicato e di essermi di supporto e di aiuto.A voi va tutta la mia stima ed ammirazione..e dal profondo del cuore vi dico CHE VI AMO. Un grazie a quanti avranno avuto la pazienza di leggermi fino in fondo”

I funerali di Elena saranno celebrati domani, mercoledì 14 marzo.