Home Cronaca E’ finita in tragedia: “Il Carabiniere ha ucciso le figlie di 13...

E’ finita in tragedia: “Il Carabiniere ha ucciso le figlie di 13 e 7 anni”

CONDIVIDI

E’ finita in tragedia: “Il Carabiniere ha ucciso le figlie di 13 e 7 anni”. Sì èconclusa così la tragedia familiare a Cisterna di Latina. Un appuntato in servizio a Velletri al termine del servizio è tornato a casa e ha gravemente ferito la moglie – da cui si stava separando – con diversi colpi d’arma da fuoco esplosi dalla sua pistola d’ordinanza. Luigi Capasso, 44enne originario di Napoli, si era barricato per più di 7 ore in casa: purtroppo fin dalla prima mattina aveva già ucciso le due figlie di 13 e 7 anni. «Non abbiamo nessuna notizia delle bimbe. Temiamo il peggio», aveva detto il comandante provinciale dei carabinieri Gabriele Vitagliano.La moglie Antonietta Gargiulo, 37 anni, colpita da almeno tre proiettili all’addome, alla guancia e in zona cervicale,  è in gravi condizioni ed è stata trasportata dall’eliambulanza al San Camillo di Roma. Dall’ospedale fanno sapere che è vigile e risponde alle sollecitazioni dei medici, I tre proiettili esplosi dalla pistola di ordinanza del marito avrebbero causato dei fori «trapassanti» una cirocstanza, questa, che potrebbe essere decisiva. A soccorrerla e forse ad averle salvato la vita sono state due vicine, madre e figlia, che abitano al secondo piano della stessa palazzina. A loro Antonietta ha detto: «È stato mio marito». Nel corso della mattinata molte persone avevano scritto sul profilo FB di Lugi Capasso, implorandolo di lasicare libere le figlie. Purtroppo è stato tutto inutile. Le aveva già uccise.