Home Cronaca Noemi Durini, interrogato il meccanico Fausto Nicolì

Noemi Durini, interrogato il meccanico Fausto Nicolì

CONDIVIDI

noemi duriniE’ durato tre ore l’interrogatorio di Fausto Nicolì, il meccanico 49enne di Salve tirato in ballo nell’ambito dell’omicidio di Noemi Durini. Lucio, il fidanzato della ragazza barbaramente uccisa, si era sempre dichiarato colpevole salvo poi cambiare versione e accusare il meccanico di aver ucciso lui la ragazza.

Il meccanico, che conosceva da tempo entrambi i ragazzi, è stato interrogato  dai due pm inquirenti, Donatina Buffelli della Procura Ordinaria e Anna Carbonara per quella Minorile, e di fronte a loro ha negato ogni tipo d’accusa. “Sono sereno, anzi serenissimo. – ha detto il meccanico salentino ai giornalisti una volta uscito dal tribunale – Ho ricostruito ai magistrati tutto, dove e come ho conosciuto Noemi e Lucio, dove ci vedevamo di solito (in un bar nel centro storico di Tricase), spiegando anche le numerose telefonate intercorse in un anno, circa un centinaio”.

Per quanto riguarda l’alibi per la notte in cui Noemi scomparve il meccanico rivela: “Ho spiegato come, anche se era estate, – ha detto – mi trovassi a casa da prima di mezzanotte perché non sono un tipo a cui piace fare vita notturna”.

Va detto che Nicolì, in base a quanto scritto nella lettera d’accusa di Fausto, è indagato per omicidio volontario, pornografia minorile e sfruttamento della prostituzione. Infatti Lucio sostiene che il meccanico sia in possesso di un video nel quale si vede Noemi che fa sesso con un’altra persona e inoltre che abbia favorito rapporti sessuali tra altre persone e minorenni. Tutte accuse ancora da dimostrare che secondo il meccanico non solo sono false, ma hanno un mandante ben preciso, il padre di Lucio: “Io la mia posizione l’ho chiarita. – dice – Voglio vedere lui. Sono stato tirato in ballo senza un motivo solo perché ero la persona più comoda: conoscevo i ragazzi, qualche piccolo precedente, una caratterino un po’ così, insomma gli faceva comodo per il suo piano ben preciso”.

F.B.