Home Cronaca Muore nel sonno a 21 anni. La scoperta fatta dalla madre

Muore nel sonno a 21 anni. La scoperta fatta dalla madre

CONDIVIDI

muore nel sonnoEra un grande amante del basket, giocava in una squadra a livello agonistico e aveva un fisico da sportivo, Andrea Comelato, 21 anni di Salzano. Nessuno avrebbe mai immaginato una tragedia del genere. Peraltro, due giorni prima di morire, era rimasto davanti alla tv a guardare la partita tra la sua squadra del cuore, la Reyer Venezia, e l’Armani Jeans Milano. Invece, l’altra mattina la madre è entrata in stanza per svegliarlo, ma l’ha trovato cadavere. I soccorsi erano purtroppo inutili: ogni tentativo di rianimare Andrea è risultato vano. Il 21enne viveva a Santa Maria di Sala e giocava nella Jolly. La sua squadra, in segno di lutto, ha fatto sapere di aver sospeso tutte le attività.

Spetterà ora all’autopsia fare chiarezza su questa assurda e improvvisa morte. Disperati per quanto accaduto sua mamma Mariagrazia, che lo ha rinvenuto privo di vita, suo papà rientrato in fretta e furia dal lavoro e la sorella Elena, che ora commenta a ‘La Nuova Venezia’: “Era la mia vita, perché avevamo un rapporto meraviglioso. Siamo sempre stati legati e lo siamo stati ancora di più di recente quando sia io che lui ci siamo fidanzati. E andavamo via assieme. Ci consideravamo una famiglia, perché lo eravamo per davvero”.

La sorella di Andrea, che si era diplomato come perito elettrotecnico e lavorava in una ditta di Noale che si occupa di riparazioni di piccoli e grandi elettrodomestici, ha quindi proseguito: “Domenica sera avevamo visto la Reyer in tv, di cui era molto tifoso. Era seduto sulle mie gambe, tranquillo, rilassato e contento per il successo. Qualche ora dopo, l’ho perso”.

GM