Home News Mondo Bimba violentata e uccisa: nel Punjab scoppia la protesta

Bimba violentata e uccisa: nel Punjab scoppia la protesta

ULTIMO AGGIORNAMENTO 16:37
CONDIVIDI

bimba violentata e uccisaLa popolazione si è ribellata dopo un grave episodio avvenuto a Kasur, città della provincia pachistana di Punjab: una bambina di otto anni è stata trovata morta, come riportato dal Globalist. La piccola è stata rapita, stuprata e uccisa da uno sconosciuto ancora libero. Quando il cadavere della bimba è stato rinvenuto, è salita la rabbia della gente, che è arrivata allo scontro con le forze dell’ordine. La piccola era scomparsa il 4 gennaio scorso, mentre andava a una lezione di Corano.

Negli stessi giorni, i suoi genitori erano in pellegrinaggio in Arabia Saudita. Sembrava che la piccola fosse sparita letteralmente nel nulla ed è stato vano ogni tentativo di rintracciarla. Poi il suo corpicino è stato rinvenuto vicino ad una discarica. Grazie alle riprese di una telecamera fissa, si vedono gli ultimi istanti della piccola prima del rapimento. Infatti, nel video cammina con un adulto, che ora è ritenuto il responsabile delle violenze sessuali e della morte per strangolamento.

Appena la notizia si è diffusa, in tanti sono scesi per strada. La polizia ha reagito aprendo il fuoco e alla fine il bilancio parla di due morti e cinque feriti. Si ritiene sia comunque un bilancio provvisorio. Le proteste per l’accaduto, infatti, proseguono. La gente è arrabbiata anche perché si parla di dodici bambine uccise senza che siano trovati i colpevoli negli ultimi dodici mesi.

GM

Fonte: Globalist